Veicoli elettrici senza patentino: info utili

16489 0
16489 0

Diffuse sono le voci secondo cui senza il cosiddetto “patentino” sia possibile guidare un veicolo elettrico, ma in realtà non è così: si possono infatti guidare alcuni veicoli elettrici senza patentino. Difatti, esso non è stato soppresso: semplicemente è stato sostituito da una normativa, chiamata “patente AM”. Essa è stata varata dal Ministero nel 2013, attraverso il Decreto legislativo 59/2011, con il quale veniva stabilita, anche in Italia, la Direttiva 2006/126/CE, volta proprio ad indicare le misure di omologazione delle vetture di tutti i Paesi facenti parte dell’Unione Europea.

Quali veicoli elettrici senza patentino

Vi sono delle vetture elettriche che possono essere guidate quotidianamente senza aver bisogno di possedere la patente B, come accade, invece, per le normali auto. Tali vetture sono le “microcar”, definite anche “quadriciclo leggero”; e le “minicar”, definite “Quadriciclo pesante”, delle quali, sicuramente, avrete sentito parlare in entrambi i casi. Le Microcar raggiungono un peso di 350 kg, mentre le Minicar raggiungono i 550 kg.

Pur trattandosi di veicoli a quattro ruote, non hanno la stessa potenza, nel motore, rispetto al resto delle vetture in circolazione. Entrambe le tipologie vengono utilizzate molto dagli adolescenti, ma anche dagli adulti e perfino dagli anziani. Tuttavia, senza la “patente AM”, nuova denominazione del vecchio “patentino” ed una patente a tutti gli effetti, anche queste vetture non potrebbero essere guidate, e lo stesso vale per i motorini e gli scooter, che possono essere guidati senza patente A, rivolta proprio ai ciclomotori. Gli adolescenti, ad esempio, al compimento dei 14 anni, possono guidare i cosiddetti “cinquantini” superando un elaborato test teorico ed uno pratico, così come avviene, fondamentalmente, per il conseguimento della patente A o B.

Prezzi dei veicoli elettrici

Le biciclette a pedalata, gli scooter, le microcar e minicar sembrano essere un’ottima soluzione in fatto di comodità e ridotti consumi, ma, ad esempio, i prezzi delle piccole macchine sono molto cari, variano attorno ai 10.000 – 14.000€, un prezzo che, con un po’ di pazienza, potrebbe essere speso per pagare un’auto più idonea, al compimento della maggiore età di un giovane. Messa in discussione, è soprattutto la loro sicurezza, poiché le dimensioni di cui dispongono, unite alla loro “leggerezza”, tendono ad esporle verso maggiori pericoli. Queste vetture, inoltre, sono in grado di trasportare soltanto un passeggero, assieme al conducente, e non sono dotate di tutte le comodità che possiede una normale vettura, come il portabagagli.

Gli unici veicoli che possono essere guidati senza un particolare requisito o patentino sono le “biciclette a pedalata assistita”, che sono dotate di motori funzionanti attraverso la loro attivazione tramite l’acceleratore.

Ultima modifica: 17 settembre 2018