Usare l’aria condizionata auto: consigli per una corretta gestione

161 0
161 0

Come usare l’aria condizionata auto? L’aria condizionata divide e provoca spesso anche qualche furente litigio. Il partito dei favorevoli sembra comunque in netta maggioranza anche se negli ultimi tempi va acquisendo consensi una visione salutista che tende a escluderne l’utilizzo.

E in effetti qualche fondato motivo in termini soprattutto ambientali per fare a meno di impianti di climatizzazione ovunque (in macchina, a casa, in ufficio) non manca. Sono dispositivi che assorbono grandi quantitativi di energia e se in abitazione l’unico problema può essere la bolletta o l’incapacità del contatore di reggere il sovraccarico, in auto si determina anche un depotenziamento delle prestazioni non trascurabile. Ma quando le temperature salgono a dismisura qualcosa bisogna pur fare. A quanti non sanno proprio rinunciare al fresco qualche suggerimento su come usare l’aria condizionata in auto senza effetti sgraditi.

Come usare l’aria condizionata auto

Come usare l’aria condizionata auto: un uso scorretto può portare, come sanno i molti che hanno dovuto farci i conti, a fastidiosi torcicollo ma anche a più serie congiuntiviti e persino bronchiti per effetto del repentino passaggio tra un ambiente refrigerato e quello torrido esterno.

Per evitare irrigidimenti muscolari (banalmente detti torcicollo) il consiglio migliore è di dirigere il flusso d’aria in tutte le direzioni e non solo verso la parte alta del busto come in tanti usano fare. C’è anche chi preferisce invece avere una piacevole brezza fresca alle gambe e nella zona dei piedi. Ma gli squilibri non sono mai raccomandabili ed è opportuno dunque orientare i bocchettoni dell’aria in ogni possibile direzione.

Un’altra dritta fondamentale per usare l’aria condizionata auto riguarda i tempi di corretto utilizzo del dispositivo di areazione e climatizzazione. E’ del tutto inutile sparare l’aria fredda a palla fin dall’ingresso nell’abitacolo. Il sistema di refrigerazione richiede dei tempi tecnici per andare in temperatura e dunque è opportuno agire con gradualità.

Molto più efficace entrando in un’auto parcheggiata sotto il sole cocente è aprire portiere e finestrini così da far realmente abbassare la temperatura interna in pochi secondi. Se si ha del tempo a disposizione si può accendere il motore e il climatizzatore attendendo fuori dal veicolo per almeno due minuti. Altrimenti, acceso il motore è consigliabile far partire solo la ventola e solo dopo qualche minuto attivare l’aria condizionata che a quel punto sarà in grado di erogare la temperatura richiesta.

Altro suggerimento utile è di far salire (o scendere) gradualmente la temperatura e la velocità di funzionamento della ventola. Analogamente, quando ci stiamo approssimando alla meta è saggio disattivare il sistema di condizionamento un paio di minuti prima di giungere a destinazione. L’aria fredda (o calda) continuerà a circolare nella vettura per almeno due minuti.

Ultima modifica: 20 settembre 2019