Tv in auto: quando è consentito?

403 0
403 0

L’uso della tv in auto o di altri strumenti di diffusione video è vietata per chi è alla guida. Non ci sono deroghe e interpretazioni di quella che è una normativa molto chiara del codice stradale. Tuttavia le norme non vietano che a guardare la tv siano i passeggeri, anche quelli che si trovano accanto al conducente. Il resto, sotto l’aspetto di controlli e notifica delle varie infrazioni viene affidato alle forze dell’ordine sul territorio.

Tv in auto, si ma non per chi guida

È abbastanza chiaro che il codice della strada interpreta come distraente e addirittura disturbante l’uso della tv per chi guida. Che sia un talk show, un film o un evento sportivo chi guida deve concentrarsi sulla guida e non può in alcun modo essere distratto da altro, che sia il volume eccessivo dell’autoradio,        il telefonino o un dispositivo video. Tuttavia negli ultimi anni gli strumenti per la diffusione video in auto sono stati lanciati sul mercato con un notevole impulso tecnologico.

Esistono sintonizzatori video per auto, lettori dvd, lettori di file .mp4 e molto altro e monitor a cristalli liquidi di nuova generazione: la logica è quella che questi strumenti possono essere utilizzati dagli altri occupanti della vettura, in particolare dai bambini che si trovano sui sedili posteriori. E se chi guida sbircia o si lascia distrarre dal programma? Sta al suo buon senso: il rischio è il ritiro della patente. Alcuni di questi dispositivi hanno strumenti di inibizione: non si accendono, per esempio, se il freno a mano è inserito.

Quando il guidatore può guardare la tv

In teoria gli strumenti di diffusione video possono essere utilizzati da chi è alla guida se l’auto è ferma, parcheggiata in sicurezza e con il motore spento. In questo caso l’auto viene considerata posteggiata. Con l’avvento del digitale terrestre la ricezione delle televisioni è molto più semplice e pratica: in teoria le grandi antenne di vecchia generazione non sono più necessarie. Con un sintonizzatore e una piccola antenna qualsiasi canale televisivo è alla portata.

Ci sono poi le numerose applicazioni on line che consentono di vedere trasmissioni, programmi in streaming e molto altro: anche queste sono facilmente acquisibili da un’auto in movimento. Basta una SIM per il download di dati collegata la stazione multimediale dell’auto. Le controindicazioni restano quelle già definite: guidare con la tv accesa è un rischio ed è contro la legge. Anche se si tratta di una delle infrazioni in considerevole aumento tra quelle sanzionate dalle forze dell’ordine.

Ultima modifica: 13 novembre 2019