Porsche Cayenne, tutti i suoi record

239 0
239 0

Della Porsche Cayenne si è sempre scritto moltissimo anche perché non sono mancate le occasioni in cui la prestigiosa vettura della casa di Stoccarda abbia fatto notizia anche per le intelligenti campagne marketing della casa di produzione che è sempre riuscita a mantenere alta l’attenzione intorno a un modello ormai molto consolidato sul mercato.

Porsche Cayenne, record

Due anni fa la versione diesel della Porsche, un V8 diesel da 570 cavalli, era riuscito nella non facile impresa di trainare un Aerobus 380: attaccato con un carrello solitamente destinato ai potentissimi trattori di manovra che stazionano sulle piste degli aeroporti, la Cayenne si è accollato il gigantesco aereo del peso di oltre 285 tonnellate e lungo 72 metri, trasportandolo per 42 metri.

La prova di forza era stata ratificata come nuovo Guinness World Record e si era tenuta all’aeroporto francese Charles de Gaulle di Roissy, Parigi. Ma oggi la Cayenne più moderna ha deciso di puntare ad altri record che sono meno da resistenza e potenza e più da velocità.

La Cayenne ibrida 

Parliamo ovviamente della nuova Porsche Cayenne Turbo S E-Hybrid che è stata testata sul Gotland Ring, un circuito ancora in fase di costruzione e nemmeno del tutto asfaltato che si trova in Svezia. Il circuito è molto ben disegnato e interessante ma ci vorrà parecchio tempo prima di vederlo completato: la parte nord di oltre tre chilometri è già asfaltata ed è in funzione mentre quella sud è di fatto ancora un cantiere con rettilinei e curve già disegnate e tracciate dalle ruspe ma non asfaltate e nemmeno messe in sicurezza.

La prova per la Porsche Cayenne Turbo S E-Hybrid era quella di girare entrambe le parti del circuito in un unico test cronometrato e scendere al di sotto dei quattro minuti. Alla guida il popolare pilota e presentatore televisivo tedesco Tim Schrick, uno dei test driver più esigenti e qualificati a livello mondiale. Il cronometro ha abbondantemente avvallato la prova fermandosi sui 3.51” ma Schrick, il cui intendimento era quello di dimostrare che la Cayenne può essere ancora considerata una grande auto per tutti i terreni e anche per il fuoristrada, si è detto certo che si possa fare anche meglio.

Al momento la versione turbo ibrida della Cayenne è la più potente di tutta la gamma grazie a una coppia che tra la batteria da 14,1 kWh e il V8 biturbo eroga una potenza di sistema di 680 CV e ben 900 Nm di coppia: il che significa 3,8 secondi per raggiungere i 100 km/h e a raggiungere una velocità massima di 295 km/h. Prestazioni da auto da corsa per quello che alla fine è un elegantissimo Suv che non rinuncia a togliersi qualche soddisfazione anche là dove l’asfalto lascia spazio a terra battuta e sterrato.

Ultima modifica: 8 ottobre 2019