Toyota: la casa automobilistica che sta scalando i mercati

444 0
444 0

Toyota domina il mercato internazionale degli autoveicoli: secondo una classifica per costruttori, stilata dall’Oica (Organisation Internationale des Constructeurs d’Automobiles) la casa giapponese nel 2017 ha venduto 10milioni e 466mila “pezzi”, seguita a ruota da Volkswagen Group, con 10milioni e 382mila esemplari e al terzo posto, un po’ più distanziata, dalla coreana Hyundai, con 7milioni e 218 mila acquisti registrati.

I successi di Toyota

Toyota è stata la prima compagnia a produrre in un anno più di dieci milioni di esemplari dei suoi autoveicoli. Quanto a capitalizzazione di borsa, nel 2014, con 42 miliardi di dollari, era al primo posto tra i marchi automobilistici internazionali a livello globale. Occorre peraltro notare che, se si considerano solo le vendite del settore dei veicoli leggeri, le prime due posizioni al vertice cambiano a beneficio di Volkswagen, ma anche in questo caso Toyota fa molto bene, sia pure in un quadro globale di vendite che al momento sono in calo per tutti.

Secondo gli analisti, il successo della multinazionale nipponica dipende essenzialmente da due fattori: aver puntato sull’ibrido (benzina-elettrico) e sulle tecnologie plug-in per la ricarica delle batterie. Si tratta di scelte che il mercato internazionale premia, perché le considera eco-friendly, ovvero amiche dell’ambiente, dato che implicano sia un diminuzione significativa del consumo di benzina che di emissione di CO2 in atmosfera.

Toyota Prius

Punti di forza del marchio, come si diceva, sono le macchine full-hybrid, e tra queste ovviamente la Prius, che è stata la capostipite nel segmento. Ricordiamo che le full-hybrid si caratterizzano per avere due motori indipendenti che funzionano uno a combustibile e uno a batteria. Quella della Prius è una grande storia di successo. Si può dire che la grande risposta del pubblico mondiale a questo nuovo concetto di vettura è stata la chiave della imperiosa ascesa della Toyota sulla scena internazionale.

L’agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente e il California Air Resources Board hanno classificato la Prius, commercializzata a partire dal 1997, come una delle macchine più pulite che si trovino in vendita negli Stati Uniti. La Prius Eco, del 2018, in termini di efficienza del consumo di carburante è considerata la seconda miglior macchina dopo la Hyundai Ioniq Blue. A gennaio del 2017 la Toyota Prius col portellone posteriore è stata la vettura ibrida più venduta al mondo con oltre quattro milioni di “pezzi” acquistati.

Quando l’innovazione tecnologica incontra lo spirito del tempo, i risultati si vedono.

Ultima modifica: 7 agosto 2019