Tergicristalli economici: rischi

1690 0
1690 0

I tergicristalli non sono tutti uguali, non lavorano tutti alla stessa maniera e non hanno una durata comune. Ma esistono dei rischi in quelli economici?

In tema di tergicristalli verrebbe fuori una battuta da fare: bisogna vederci chiaro! Ma battuta a parte, non lontana dalla effettiva realtà, i tergicristalli si rilevano un elemento essenziale della propria auto e non averli a disposizione in perfetta efficienza durante le giornate più piovose è un vero problema.

Ma una domanda che viene formulata spesso è la seguente: ci sono dei rischi ad utilizzare tergicristalli economici? Rimane necessario spendere di più per ottenere un prodotto migliore? Tentiamo di capire qualcosa in più.

I tergicristalli sono presenti sul mercato in maniera abbastanza capillare, sono un po’ come le lampadine o i fusibili, diciamo che li si può trovare ovunque. Ben più complesso è trovarli adatti alla propria auto.

Un esempio lampante per quanto riguarda l’economicità dei tergicristalli è relativo all’utilizzo di modelli non perfettamente adatti alla propria auto, leggermente più corti o più lunghi, allo scopo di approntare una spesa più economica. Nulla di più sbagliato, il rischio che non svolgano il proprio lavoro in maniera corretta è dietro l’angolo.

Nel caso dei tergicristalli, elementi abbastanza semplici come struttura e costruzione, la parte importante la svolgono i materiali impiegati, nello specifico la gomma utilizzata.

Sul mercato esistono numerosi marchi che negli anni si sono specializzati nella produzione di questo importante elemento dell’auto, in questo caso sarebbe bene fidarsi e spendere qualcosa in più. Vediamo quali sono i rischi dei tergicristalli economici:

  • L’economicità e il prezzo basso vuol dire anche risparmio sui materiali talvolta. Incappare in un modello di tergicristallo dove è stata impiegata gomma troppo dura può dar luogo ad una permanente graffiatura del vetro: Al contrario, una gomma troppo morbida tende a consumarsi troppo facilmente portando alla fine il risultato di dover provvedere alla sostituzione;
  • anche se per i primi tempi il tergicristallo lavorerà discretamente, in poco tempo potrebbe non offrire più una visuale ottimale. Se poi a questo si unisce una minore resistenza alle alte temperature estive si ottiene un mix poco raccomandabile;
  • in tema di tergicristalli la forbice di prezzo tra un modello molto economico e uno di discreta qualità garantita, non è molta, vale la pena spendere qualche euro in più e puntare sulla qualità. In molti casi anche un semplice giro in rete può far spuntare dei prezzi invitanti per prodotti di qualità. Meglio informarsi prima.

Ultima modifica: 25 agosto 2017