Teli copriauto guida alla scelta

330 0
330 0

Un oggetto utile soprattutto nella stagione fredda è il telo copriauto che esiste in varie taglie e dimensioni e che permette di proteggere la propria automobile dagli agenti atmosferici, prevenendo i conseguenti danni. Il telo svolge funzione anti-grandine, anti-polvere e protegge da neve/gelo/sole. Vediamo come scegliere al meglio questo accessorio.

Telo copriauto: di cosa si tratta

I nemici atmosferici di un’automobile sono tanti: vento, raggi ultravioletti, meteo variabile, gelo, temporali, polveri fini, temperature troppo rigide o troppo calde, grandine (soprattutto quella a chicchi grandi), senza contare i possibili graffi e danni provocati dalle manovre di automobilisti distratti. Un telo copriauto rappresenta una valida soluzione e anche piuttosto conveniente, per chi non possiede un garage, al fine di prevenire i problemi sopra detti.

Alcuni modelli di telo copriauto sono universali, altri invece sono più specifici per determinate serie di auto. In commercio si trovano anche teli fatti su misura che coprono in modo perfetto il veicolo; specie se si tratta di un modello di auto particolare o fuori serie. Se l’auto si trova all’aperto a lungo, è consigliabile scegliere un telo che copra la più ampia superficie possibile e che consenta comunque la giusta areazione della carrozzeria per evitare la formazione di muffe.

Sono disponibili poi due tipi di teli copriauto:

  1. quelli da interni che di solito sono più economici e leggeri, perché devono proteggere solo dalla polvere;
  2. quelli per esterni, invece che è fondamentale che siano impermeabili (e non soltanto water-resistant).

Inoltre, ogni telo copriauto dovrebbe essere sempre sufficientemente schermato ai raggi UV e, se possibile, avere un interno felpato in cotone per evitare di graffiare la carrozzeria dell’auto. Esistono poi degli optional da poter scegliere: i catarifrangenti integrati, le cerniere laterali per aprire comodamente le portiere e le bordature elastiche che mantengono il telo perfettamente posizionato anche in caso di vento forte. Un telo copriauto imbottito, infine, protegge dalla grandine.

Come posizionare il telo

Non è difficile l’operazione di copertura e fissaggio, si può fare anche da soli. Prima di coprire l’auto con il telo, meglio assicurarsi che la carrozzeria sia pulita, poi, per infilarlo, meglio partire dalla parte posteriore, stenderlo in direzione verticale e tirare bene ai lati. Assicurarsi di aver coperto tutta la superficie. Prima di riporlo, il telo va pulito e ripiegato in verticale e poi in successivi lembi orizzontali. Per lavarlo si può usare del semplice sapone detergente diluito con acqua.

Ultima modifica: 15 febbraio 2021