Telelaser: che cos’è e come rileva le infrazioni al Codice Stradale

184 0
184 0

Il telelaser è uno dei tanti dispositivi tecnologici che fanno parte della famiglia degli strumenti di controllo utilizzati per verificare le eventuali effrazioni al codice della strada commesse dagli automobilisti.

In particolare, il telelaser può essere considerato come un’evoluzione dell’autovelox, in quanto, rispetto a questo sistema ben conosciuto e temuto, oltre ad essere mobile, non solo permette di verificare la velocità alla quale viaggia un veicolo, ma consente anche di rilevare se il conducente stia commettendo altre violazioni della legge stradale, come per esempio l’utilizzo del cellulare alla guida o abbia omesso di allacciare le cinture di sicurezza.

Telelaser: come funziona

Data la sua funzione di super controllore ultra tecnologico, il telelaser è un altro degli strumenti temuti dagli automobilisti, per così dire, più distratti. Rispetto ad altri dispositivi, il telelaser offre il vantaggio di essere mobile e facilmente trasportabile. In questo modo, gli agenti addetti al controllo del traffico stradale possono facilmente usufruirne su diversi punti stradali e su qualsiasi tipo di carreggiata.

Altro punto a favore è il fatto che questo dispositivo sia in grado di funzionare con qualsiasi condizione meteo. Ciò è dovuto al fatto che il sistema si basa sulla tecnologia laser e infrarossi. Una tecnologia che permette di rilevare un’eventuale infrazione fino a 1200 metri di distanza.

Il telelaser può rilevare la velocità di un veicolo attraverso due diversi sistemi:

  • effetto doppler: viene emesso un fascio laser che colpisce il veicolo, le variazioni subite dalla frequenza del laser variano a seconda della velocità del veicolo che, in questo modo, può essere calcolata;
  • calcolo automatico della distanza: è meno utilizzato ed implica l’utilizzo della velocità della luce per calcolare quella del veicolo in questione.

Telelaser: pro e contro del suo utilizzo

Il vantaggio nell’utilizzo di questo strumento, è rappresentato anche dal fatto che il margine d’errore è molto basso e, di conseguenza, le misurazioni risultano essere molto fedeli alla realtà. Dalla sua nascita ai giorni attuali, il telelaser ha subito una continua evoluzione, dovuta anche e soprattutto alle numerose contestazioni e lamentele in materia di privacy, dal momento che questo apparecchio può, letteralmente, spiare dentro l’abitacolo dei veicoli in moto.

Nonostante siano molti i casi di ricorsi presentati dagli automobilisti, il telelaser attualmente in funzione è completamente legale e a norma di privacy, a patto che venga utilizzato da agenti competenti e formati riguardo l’uso, nonché opportunamente segnalato.

Ultima modifica: 7 ottobre 2019