Telecamera per auto, a che cosa può servire

616 0
616 0

Con l’avvento della guida totalmente autonoma – previsto, il suo ingresso ufficiale, già a partire dal 2025 – i costruttori si sono dovuti attrezzare affinché l’automazione fosse un fatto progressivo, in modo da arrivare preparati all’ultimo step, quello dell’automazione vera e propria. E pertanto, hanno dovuto attrezzare le auto e, più in generale i veicoli, con una serie di sensori e di dispostivi capaci di rilevare le condizioni dell’ambiente circostante. In altre parole, hanno dotato i veicoli di una tecnologia talmente sofisticata, da essere in grado di eguagliare – o meglio di superare – le capacità e i sensi dell’uomo, vista in primis. Pertanto, un ruolo centrale in questo senso ce l’hanno “gli occhi”, ossia le telecamere. I veicoli sono quindi stati dotati di una telecamera per auto in grado di restituire la situazione intorno al veicolo a 360 gradi, senza angoli ciechi. Basti pensare, infatti, che a breve, a brevissimo, ad andare in pensione saranno gli specchietti retrovisori, i quali saranno sostituti proprio dalle telecamere, che fotograferanno la situazione in continuo e dialogheranno con il resto della vettura, grazie al cosiddetto internet delle cose.

Ma se quella che abbiamo descritto al momento è (quasi) fantascienza, le telecamere a bordo delle vetture ci sono già e già da tempo. Vediamo meglio di che cosa si tratta.

Telecamera per auto: una tecnologia a disposizione di tutti

Parafrasando Ford, possiamo dire che una tecnologia è matura quando è alla portata di tutti. E la telecamera per auto – in particolare quella retrovisore – ancora non lo è. Non occorre infatti andare solo sui marchi premium per vedere automobili allestiti con le telecamere in grado di agevolare le manovre di parcheggio. Tali telecamere, infatti, non fanno altro che riprendere la situazione alle spalle del veicolo – quella che normalmente si sorveglierebbe solo con il supporto dello specchietto retrovisore – aiutando così chi guida a compiere manovre di parcheggio in totale sicurezza.

Un passo in avanti

Come si diceva, però, la telecamera retrovisore è solo una delle possibili telecamere adottabili sulle autovetture. Presto ci saranno quelle che andranno a sostituire gli specchietti e comunque l’auto (ma anche i camion e i veicoli commerciali) saranno dotati di telecamere integrate con i radar. D’altro canto, per sostituirsi all’uomo, l’auto autonoma deve essere totalmente indipendente: e la situazione sempre e costantemente sotto controllo è solo un piccolissimo passo verso il pensionamento del driver.

Ultima modifica: 18 giugno 2019