Targa smarrita: bisogna fare la denuncia

640 0
640 0

L’auto e il suo proprietario sono identificati attraverso le targhe ed è per questa ragione che non si può circolare senza la ‘carta d’identità’. In caso contrario si rischiano pesanti sanzioni amministrative. Però alle volte può capitare di ritrovarsi involontariamente privi a causa di un furto o smarrimento. Nel caso di targa smarrita, come bisogna comportarsi?

Smarrimento targa: cosa fare

In questo specifico caso, L’art. 102 del Codice della Strada prescrive che sia l’intestatario della carta di circolazione dell’automobile a prendere accorgimenti secondo scadenze ben precise.

Andiamo a vedere cosa fare in caso di smarrimento (furto e distruzione) di una o di entrambe le targhe.

  1. La denuncia alle autorità competenti deve essere presentata entro 48 ore dallo smarrimento . mentre se ci si trova all’estero, si dovrà denunciare l’accaduto alle autorità locali e una volta rientrati in Italia, presso gli organi di Polizia.
  2. Una volta presentata la denuncia, si dovrà attendere 15 giorni e qualora la targa non sia stata ritrovata, bisognerà rivolgersi presso uno Sportello Territoriale dell’Automobilista (STA) dell’Automobile Club d’Italia per la procedura di reinscrizione della propria automobile presso il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) con relativa immatricolazione e rilascio delle nuove targhe.

E se non si dovesse provvedere a presentare la denuncia nei tempi previsti dal Codice della Strada? Ebbene, in quel caso si rischia una sanzione amministrativa (da 84 a 335 euro).

Targa smarrita

Targa smarrita: quanto ci costa?

Parliamo di costi. Quando si presenta il modulo per la richiesta per la reimmatricolazione, dobbiamo sostenere diverse spese legali così suddivise:

  • Attività dell’ACI: € 27,00
  • Titolo di bollo per l’iscrizione al PRA: € 32,00
  • Diritti Motorizzazione Civile: € 10,20
  • Imposta di bollo per reimmatricolazione: € 32,00

Mentre i costi per le nuove targhe variano da Regione a Regione ma in genere non superano la somma di 50 euro. Inoltre con la consegna della nuova targa, riceverete anche dei nuovi: libretto di circolazione e certificato di proprietà.

Smarrimento targa: si può circolare anche senza? 

Dicevamo in precedenza che la Legge vietala circolazione di un veicolo privo della targa ma nel nostro specifico caso è possibile viaggiare grazie alla targa provvisoria. Quindi in attesa di ritrovare la targa oppure di ripresentare tutta la documentazione si può tranquillamente continuare a circolare con il proprio mezzo, semplicemente sostituendo la targa smarrita con un pannello a fondo bianco. Le dimensioni di questo pannello e quelle dei caratteri, dovranno essere identici alla placchetta originaria.

Ultima modifica: 23 ottobre 2020