Targa personalizzata: quale è quella più costosa al mondo

523 0
523 0

In Italia non sono molto diffuse, ma in altri Paesi sono un vero e proprio oggetto di culto, tanto che c’è chi, pur di avere una targa personalizzata, creata a seconda dei propri desideri, farebbe vere e proprie follie.

Targa, come funziona in Italia

In Italia, a disciplinare l’assegnazione delle targhe automobilistiche, ci pensa il Codice della Strada, segnatamente l’articolo 100. In pratica, secondo il testo normativo, una targa per essere valida deve avere alcune caratteristiche essenziali:

  • l’univocità: il che significa che non possono esserci in circolazione due o più targhe uguali
  • la non trasferibilità: la targa è legata indissolubilmente alla vettura. Se si cambia auto, la targa dell’auto vecchia non può essere riutilizzata, occorre una nuova e inedita targa
  • la funzione di riconoscimento: dalla targa è possibile rilevare i dati del proprietario del mezzo
  • la posizione esatta nella quale deve essere esposta: solitamente viene collocata al dentro del paraurti, salvo diversi modelli.

Dunque la norma non sembra lasciare particolari gradi di libertà agli autisti. Nonostante ciò, anche in Italia è possibile ottenere una targa personalizzata. Il comma 8 del suddetto articolo 100, infatti, concede all’intestatario del veicolo di scegliere una combinazione alfanumerica particolare.

Non si pensi di poter procedere con libero arbitrio: la sequenza, se pur a scelta, deve essere la seguente:

  • due lettere iniziali
  • tre numeri
  • due lettere finali

esattamente come nelle targhe “tradizionali”. Il colore non si può modificare: sfondo bianco, lettere e numeri neri, logo italiano, immatricolazione, città di provenienza, due bande blu ai lati. Alcune lettere non possono essere utilizzate – Q, U, I e O – e tra le prime due lettere non possono comparire X, Y e Z. Di più, non è possibile fare. E’ inoltre da verificare che la targa da noi scelta non sia già in uso.

In Italia, il costo di questa operazione, è tutto sommato sostenibile: con massimo 300 euro ce la si cava. Ma c’è chi nel mondo ha speso molto di più.

Spese pazze per la targa personalizzata

Negli USA e negli Emirati Arabi le targhe personalizzate sono dei veri e propri cult: sono in molti ad essere disposti a investire ingenti cifre, pur di avere una targa davvero originale.

A quanto pare, però, ad avere in mano la targa più costosa di sempre, sarebbe l’imprenditore Afzal Kahn, il quale avrebbe deciso di vendere la sua targa personalizzata “F1” a 16,5 milioni di Euro. Una cifra folle, ma che evidentemente qualcuno prima o poi spenderà: il facoltoso imprenditore, a quanto pare, ha già rinunciato a un’offerta di 7 milioni di Euro.

Ultima modifica: 11 ottobre 2018