Tagliando automobile: cos’è e quando serve

315 0
315 0

Eseguire dei controlli e degli accertamenti periodici riguardanti lo stato della propria vettura è fondamentale per poter guidare serenamente e in sicurezza. Infatti, esistono diversi metodi per assicurarsi delle condizioni del proprio mezzo di trasporto, e uno dei più rilevanti è il tagliando di un’automobile. Scopriamo insieme cos’è e quando serve.

Cos’è il tagliando di un’automobile?

Il tagliando di un’automobile consiste in una manutenzione alla quale una vettura deve essere sottoposta regolarmente durante il suo ciclo vitale. L’esecuzione del tagliando permette di monitorare lo stato e il corretto funzionamento del proprio mezzo di trasporto, effettuando dei controlli relativi a tutti i suoi sistemi elettronici e non. Tutto ciò è volto allo scopo di prevenire malfunzionamenti e guasti dovuti al deterioramento del veicolo, garantendo al guidatore la possibilità di viaggiare in modo più tranquillo, nonché più sicuro.

Durante la verifica e l’ispezione della macchina dovuta al tagliando, vengono eseguiti una serie di interventi mirati, in modo tale da assicurarsi dell’idoneità delle condizioni dell’automobile in questione. Alcuni di questi sono, ad esempio:

  • Sostituzione dell’olio motore.
  • Ispezione dell’impianto frenante.
  • Controllo dell’efficienza degli ammortizzatori.
  • Verifica del regolare funzionamento di tutte le luci.
  • Esame dell’usura e della pressione degli pneumatici.
  • Valutazione del corretto funzionamento del condizionatore.
  • Controllo ed eventuale sostituzione delle spazzole dei tergicristalli.
  • Sostituzione dei filtri, come quello dell’olio, del carburante e dell’aria.
  • Ripristino del livello dei fluidi, come quello refrigerante e il liquido dei freni.

Inoltre, uno dei provvedimenti relativi al tagliando di un’automobile riguarda il monitoraggio – e l’eventuale sostituzione – della cinghia di distribuzione, nel caso in cui questa sia presente: essa consiste in una sorta di nastro dentato che collega la parte superiore del motore con quella inferiore, mantenendole sincronizzate.

Quando serve

Eseguire il tagliando di un’automobile rappresenta un controllo che deve essere svolto regolarmente nei confronti del proprio veicolo. Spesso e volentieri, ci si chiede ogni quanto sia necessario effettuare questo genere di revisione, ma a questa domanda non esiste una risposta univoca: infatti, la frequenza di tale intervento deve essere calcolata in base al chilometraggio e al tempo trascorso dall’ultimo tagliando, i quali solitamente differiscono in base al modello della macchina in questione.

Tuttavia, se si desidera stimare un momento preciso nel quale procedere per il tagliando di un’automobile, è possibile affermare che esso debba essere fatto ogni 15.000 – 30.000 km, ma per i veicoli più recenti la soglia può salire fino a 35.000 km. Per quanto riguarda il tempo che deve trascorrere tra un tagliando e l’altro, invece, le linee guida relative a questo genere di manutenzione suggeriscono un periodo di un anno, o al massimo di due.

Ultima modifica: 15 maggio 2022