Come superare il trauma del mal d’auto: 10 consigli

332 0
332 0

Il mal d’auto è un bel problema che non riguarda solo i bambini: c’è chi ne soffre tutta la vita ed è un vero tormento per chi comunque deve spostarsi in auto. Sono da sfatare alcuni luoghi comuni: chi guida non soffre il mal d’auto… non è vero, dicono i medici. È verissimo invece che chi soffre di mal d’auto da piccolo svilupperà nei confronti del mezzo una tale avversione da non prendere mai la patente. Tuttavia esistono alcuni accorgimenti che si possono prendere per evitare il malore o in qualche modo ridimensionarlo.

Mai mangiare prima di mettersi in auto, qualche rimedio naturale

Il mal d’auto si chiama in realtà cinetosi ed è studiato da anni. Oggi si ricorre spesso ai farmaci da banco che provocano, è vero, una certa sonnolenza ma spesso contrastano nausea e vertigini. Mai mangiare o bere prima di mettersi in auto: la pillolina antinausea si può prendere anche a stomaco vuoto. Funzionano anche le gomme da masticare.

Chi preferisce invece i rimedi naturali può assumere un po’ di zenzero: la stragrande maggioranza dei farmaci anti cinetosi lo contengono. Per i bambini c’è anche quello caramellato o candito: esistono anche biscotti, caramelle o tisane, tutti prodotti da erboristeria.

Per chi usa solo farmaci naturali c’è lo scheranthus, inserito tra i fiori di Bach come rimedio per chi soffre anche di vertigini da altezza: bastano poche gocce sotto la lingua. Anche la pulsatilla è un rimedio naturale efficace, si tratta di un farmaco omeopatico che è stato utilizzato con successo nel trattare cefalea ed emicrania.

Un rimedio utile per mille malanni, la menta

Sempre al naturale è la menta che in questo caso si può assumere con poche gocce di olio essenziale che si può anche spargere sul torace: la menta, magari con qualche goccia di miele, serve per lenire la nausea i o crampi.

Ci sono poi i rimedi più moderni o “gli accorgimenti dell’automobilista”. Stare davanti, soprattutto in pullman, fissando la strada ed evitando di guardare le prospettive laterali, aiuta. Ma anche la musica distrae, una playlist tranquilla, rilassante.

Da qualche anno per combattere il mal d’auto sono in vendita anche i braccialetti anti nausea… chi li ha testati li trova efficace. Liberano a contatto con la pelle sostanze naturali calmanti e preventive nei confronti del vomito e della nausea. Niente telefonini, libri, tablet o pc: non benissimo nemmeno i video, anche se si propone ai bimbi un bel cartone animato.

Se arriva un po’ di fame meglio tenere a portata di mano qualche cracker o delle fette biscottate. Meglio bere poco e niente di freddo. E se proprio si sta male l’unica soluzione è fermarsi, camminare, prendere un po’ d’aria. Se la strada è ricca di curve meglio qualche sosta in più.

Ultima modifica: 8 aprile 2019