Spia motore: cosa fare se è accesa

11614 0
11614 0

Sul cruscotto dell’auto troviamo tante spie pronte ad accendersi. In genere quando accade ciò non è mai buon segno per l’automobilista. Da molto tempo sono infatti state introdotte una serie di icone stilizzate che possono lampeggiare o addirittura illuminarsi.

Nel 2002 è stata realizzata un’altra particolare icona. La sua nascita è parallela all’introduzione di norme molto severe. Queste leggi di matrice ecologista cercano di regolare le emissioni di inquinanti. Da tempo infatti si cerca di abbattere questo fenomeno.

A seguito di tutto ciò dunque è stata posta l’icona di un motore stilizzato, fra quelle presenti nel cruscotto. Si tratta di una spia giallo ambrato detta “spia avaria” o “controllo motore“. Quando accendiamo il motore tutte queste figure si illuminano.

Ciò accade per qualche istante, ma quando ne rimane qualcuna accesa o fra queste ci sono spie lampeggianti, vuol dire che qualcosa non va. Ciò vale anche per la spia relativa al controllo del motore. Se si accende poi mentre siamo in strada vuol dire che si è presentato un guasto improvviso.

Il problema sta nel fatto che quando si accendono altre spie queste segnalano problematiche specifiche. Per tale ragione coloro che hanno un minimo di esperienza sanno già di cosa si tratta e come regolarsi. Inoltre se non si sa cosa fare basta farsi aiutare da qualcuno o cercare la soluzione in internet.

Invece quando ad accendersi è la spia del controllo motore vuol dire si che c’è un guasto, ma di cui non sappiamo nulla. Si tratta di una segnalazione generica che può far riferimento a qualsiasi problema relativo al motore.

Per questa ragione molti automobilisti, esperti o meno, tendono ad andare in ansia quando si accende questa spia. Tuttavia bisogna mantenere la calma e cercare di carpire quante più informazioni possibili. Come già spiegato è possibile che la spia s’accenda d’un tratto oppure si limiti a lampeggiare.

Spia fissa o lampeggiante

Questi due segnali indicano cose differenti e suggeriscono dunque procedure diverse. Se la spia è fissa allora il problema sta nel propulsore. Quindi possiamo continuare a guidare, ma senza porre il veicolo sotto sforzo. In questo modo ci rechiamo dal meccanico il quale poi riesce ad individuare la fonte dell’avaria.

Quando invece lampeggia significa che il guasto trae origine dal catalizzatore. La situazione ora è più complessa. Quando questi non funziona fa in modo che la centralina invii una quantità sbagliata di benzina da iniettare nei cilindri. Quando ciò accade l’emissione di CO2 nell’ari aumenta in maniera deleteria.

In quel caso bisognerà spegnere l’auto e farsi accompagnare con essa alla prima officina disponibile.

Ultima modifica: 21 aprile 2017