Soccorso stradale: come e quando contattarlo

740 0
740 0

Quando si resta con l’automobile in panne in mezzo alla strada, magari in autostrada, per giunta nel pieno della notte, è necessario rivolgersi al soccorso stradale. Sembra un incubo irreale. Ma chi può escludere che prima o poi ciò accadrà proprio a noi? La strada non è una regola esatta. Per quanti accorgimenti adotteremo prima di partire, una quota di rischio, anche elevata, dovremo sempre metterla nel conto. Sia per quanto riguarda la sicurezza, sia sul piano strettamente tecnico. È necessario dunque avere pronte le contromisure qualora la nostra macchina dovesse improvvisamente lasciarci a piedi per un guasto, o perché siamo rimasti coinvolti in un sinistro.

Quando contattare il soccorso stradale

Se ci ritroviamo in una condizione simile, non ci resterà altra scelta che rivolgerci a chi per mestiere (soccorso stradale) va a recuperare auto in panne o sinistrate. Non lasciamoci influenzare dal fatto che la nostra è nuova di concessionaria. Fateci caso: quante volte avete visto un veicolo apparentemente perfetto su un carro attrezzi?

Quando ci si trova nel pieno di un momento di difficoltà, anche l’automobilista più esperto può ritrovarsi assalito dai dubbi e dalle paure. Come sempre, la prima regola è non farsi prendere dal panico. Ci sono persone addette al soccorso stradale, professionisti capaci e pronti a intervenire ad ogni ora del giorno e della notte.

È importante dunque premunirsi annotando sia sulla rubrica telefonica, sia sul manuale di bordo dell’auto, i numeri da contattare per lanciare un sos stradale. È importante ricordarsi di rispettare le regole sulla sicurezza: se vi capita di restare in panne o vittime di un incidente, provate a mettere il veicolo al di fuori della carreggiata, segnalatelo con l’utilizzo delle quattro frecce e contattate il soccorso stradale ai numeri che vi sarete appuntati in precedenza, senza scendere dal mezzo.

Se proprio dovesse essere necessario abbandonare la vettura, perché ferma in posizione pericolosa o per un principio d’incendio, indossate sempre il giubbotto di sicurezza catarifrangente.

Come contattarlo

Per quanto riguarda i numeri di soccorso, come molti di voi sapranno da qualche tempo l’intervento di emergenza h24 è uno dei servizi offerti dalle compagnie assicurative ai propri clienti. Un servizio che può comportare un leggero aggravio ma può anche essere incluso nel premio.

In ogni caso vi consigliamo vivamente di attivarlo perché si rivelerà semplicemente fondamentale in caso di bisogno. Alcune compagnie inseriscono anche il costo del pernottamento oltre al traino del veicolo.

Agli utenti Telepass suggeriamo di verificare se hanno stipulato un abbonamento Premium: in tal caso hanno diritto al soccorso stradale e ad altri servizi aggiuntivi.

Ma c’è sempre anche la vecchia Aci. L’Automobil Club d’Italia offre da sempre un servizio 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 ai propri iscritti, ma anche ai non soci, con tariffe un po’ diverse. Il numero è 803.116, raggiungibile anche dalle colonnine S.O.S. che si possono incontrare nelle piazzole di sosta ai lati dell’autostrada.

Ultima modifica: 22 luglio 2022