Sedili riscaldabili auto: come funzionano e prezzi

1990 0
1990 0

Il freddo pungente fuori e un clima rigidissimo anche in macchina. Non è una bella sensazione salire in macchina e sedersi su una lastra di ghiaccio. Fino a qualche tempo fa, per sognare un tepore piacevole e rapido, bisognava guardare alle auto di lusso: berline o suv che fossero, tutti con sedili riscaldabili elettricamente. Premendo un semplice pulsante, solo pochi istanti e già una sensazione di calore ci avvolge, fino a riscaldare anche l’intero abitacolo in poco tempo.

Sedili riscaldabili di serie nelle auto scandinave

A meno che non viviate in Norvegia, Svezia o Finlandia, dove i sedili riscaldabili sono di serie in quasi tutte le auto, bisognerà spendere un po’ per assicurarsi questo piacere. Se avete in mente un’auto nuova da accessoriare con qualche elemento di lusso, preparatevi a spendere qualche centinaia di euro in più. Molto dipende dal modello di auto scelta.

La differenza può essere anche notevole tra le diverse case automobilistiche ma una buona notizia c’è: i sedili riscaldabili non sono più ad appannaggio delle vetture di categoria superiore. Sono ormai diffusissimi anche sulle auto di segmento medio, sui veicoli da lavoro come furgoni. Nelle auto di lusso è possibile che ne siano provvisti di serie i sedili posteriori, poiché in quelli anteriori di solito si accomoda l’autista. Possono essere limitati alla seduta ma i modelli più costosi risalgono anche sullo schienale.

In realtà, un costo così elevato non sarebbe neppure giustificato. Sono costituiti da un sistema molto semplice. Una resistenza è sistemata nel sedile e ricoperta da un materiale isolante per garantire dalle conseguenze di un corto circuito. Infine un interruttore chiude il circuito che attivando la resistenza produce il calore.

Temperature regolabili

Di solito, il sistema prevede anche diversi livelli di temperatura, regolabili da un comando posto sulla plancia. Il sistema si alimenta a 12 volt e assorbe molta energia, per cui meglio tenere il motore acceso se non si vuol correre il rischio di scaricare la batteria dell’auto. Per chi non ha alcuna intenzione di cambiare auto ma, vuole concedersi ugualmente la comodità dei sedili riscaldabili, la soluzione è davvero a buon mercato. Esistono dei cuscini che ricoprono oltre la seduta anche lo schienale.

Sfruttano esattamente lo stesso sistema di quelli preinstallati e si collegano alla batteria dell’auto attraverso la presa accendisigaro, come un qualunque altro device. Anche questi assorbono energia a 12 volt e mettono a repentaglio la batteria auto, se li utilizzate a motore spento. Forse, da un punto di vista estetico, non saranno il massimo e, soprattutto, non è consigliabile accenderne 4 contemporaneamente. Comunque sia, per ogni cuscino, soprattutto rivolgendosi al mercato on line, non si spenderanno che tra i 30 e i 60 euro, a seconda del materiale e del design.

Ultima modifica: 19 novembre 2018