Come scoprire la scadenza della revisione auto

280 0
280 0

Verificare se per caso la validità della revisione auto non sia spirata è piuttosto importante, non solo per non incappare in possibili sanzioni, ma anche e soprattutto per la sicurezza nostra e degli altri automobilisti. Vediamo insieme come farlo.

Come verificare la revisione auto

Un controllo piuttosto facile lo si può fare semplicemente verificando quello che c’è scritto sopra al libretto di circolazione. In effetti basta poco: è sufficiente leggere quel che è indicato sull’etichetta che trovate incollata sul verso di questo importante documento. Lì troverete indicata la data dell’ultima verifica tecnica cui è stata sottoposta la vettura. E ovviamente tenendo conto di questa data potrete sapere quando dovrete provvedere alla verifica successiva, sapendo che per le auto nuove la revisione va fatta dopo quattro anni dall’immatricolazione, mentre le revisioni successive vanno affrontate ogni due anni.

Un altro modo, però, consiste nell’andare sulla rete e aprire il Portale dell’automobilista, che è un sito di assistenza gestito dal Ministero dei Trasporti. In questo caso avrete la possibilità non solamente di appurare a quando rimonta l’ultima revisione, rendendovi conto di quando si è verificata la scadenza della revisione auto e quando dovrete adempiere alla verifica successiva, ma potrete anche verificare, per esempio, a quanto ammonta il chilometraggio della macchina, dato che i centri di verifica autorizzati tra i loro compiti hanno anche quello di riportare questo dato, che è importante, ad esempio, quando si decide di acquistare un’auto di seconda mano.

Perché è importante la revisione auto

Ma facciamo un piccolo passo indietro. Rammentiamo a noi stessi che cos’è la revisione auto. Si tratta di una procedura di verifica della idoneità del mezzo a circolare su strada. È obbligatoria per legge e deve essere fatta con periodicità (come s’è detto, dopo 4 anni per le macchine nuove e ogni due per le altre). La revisione si potrebbe anche definire come uno strumento col quale è possibile tracciare l’intera storia tecnico-burocratica di un veicolo: condizioni meccaniche, proprietario, chilometraggio e così via.

Se avete qualche dubbio su come entrare nel Portale dell’Automobilista, sappiate che l’unica “password” che vi serve, sostanzialmente, è il numero di registrazione del vostro veicolo, volgarmente detto anche “numero di targa”. Il primo step è collegarsi al sito. In alto nella pagina trovate dei pulsanti: se ci andate sopra col puntatore del mouse e fate “clic” si apriranno dei menù a tendina. Qui scegliete “Servizi Online”, dopodiché andate su “Verifica Ultima Revisione” e il gioco è fatto. Di qui a scoprire se siete in scadenza della revisione auto il passo è brevissimo. Tutto piuttosto facile e intuitivo, niente di troppo complicato e cervellotico. L’unica avvertenza è che non sempre i dati che trovate nel Portale sono affidabilissimi: questo perché i centri di revisione qualche volta non provvedono ad aggiornarli con la dovuta solerzia.

Ultima modifica: 6 dicembre 2019