Scooter in città: quali sono i vantaggi

92 0
92 0

Lo scooter è un mezzo molto pratico quando si tratta di spostarsi nei percorsi urbani. Rispetto a una moto dispone infatti quasi sempre di un parabrezza protettivo e di una pedana larga, che possono proteggere dal breccino e dal pietrisco che si solleva dal fondo stradale (spessissimo sconnesso) che dalle intemperie. Dotato di uno spazio per eventuali bagagli sulla pedana, lo scooter presenta spesso anche un baule sotto il sellino.

Quanto alla facilità di guida, va sottolineato che il cambio di solito è automatico, quindi non ci sono impegnativi comandi a pedali e che la guida è facile e immediata, alla portata più o meno di chiunque. Le ruote, che sono quasi sempre di piccolo diametro, esaltano la maneggevolezza del mezzo, che però in genere è anche alquanto instabile.

A differenza delle motociclette, lo scooter non presenta un serbatoio centrale, il che permette di “scendere” con destrezza dalla sella anche ai piloti più piccoli di statura.

Per le donne, in particolare, tra i vantaggi dello scooter in città si può ricordare questo: che uno scooter in città si può guidare anche indossando una gonna o una giacca lunga e soprattutto senza paura di infangarsi o sporcarsi gli abiti, che ricevono protezione dal parabrezza.

Dato che parliamo di scooter in città, c’è poi il discorso del parcheggio, che dato l’ingombro assai ridotto rispetto ad un’auto facilita enormemente chi possiede uno scooter.

Ancora: per quanto rimanga comunque un mezzo a due ruote, lo scooter si presta assai meglio delle motociclette tradizionali (che spesso d’inverno rimangono chiuse in garage) ad affrontare la brutta stagione, magari mettendo su un parabrezza maggiorato. Tra l’altro non mancano neppure scooter dotati di un tettuccio rigido, per quanto una soluzione del genere importi un aumento del peso e un baricentro più alto (quindi il mezzo diventa un po’ meno maneggevole).

Scooter: utilità e basso consumo

Diciamo che in genere lo scooter è il mezzo che si usa per andare al lavoro, se i tragitti non sono troppo lunghi, mentre la moto la si usa per il divertimento fuori porta e l’automobile è il mezzo di trasporto di tutta la famiglia.

Oltre alla possibilità di guizzare nel traffico e di poter parcheggiare praticamente dappertutto, un vantaggio indubbio dello scooter è infine l’economicità di esercizio: insomma, consuma poco e se si vive in una città in cui fa bel tempo quasi tutto l’anno è davvero una scelta obbligata rispetto alla macchina.

 

Ultima modifica: 6 dicembre 2018