Scadenza revisione auto, come conoscerla dalla targa

2540 0
2540 0

Verificare l’eventuale scadenza della revisione auto non è troppo difficile. Per solito sarà sufficiente consultare la carta di circolazione: sul retro di questo fondamentale documento c’è infatti un’etichetta adesiva dalla quale risulta proprio l’ultima verifica dei parametri tecnici effettuata dalla vostra officina autorizzata.

Un altro modo di controllare se la revisione è ancora “buona” è munirsi di un computer e accedere al Portale dell’automobilista. Rammentiamo che la revisione è una verifica obbligatoria dello stato di efficienza del veicolo. Va fatta a intervalli regolari e certifica l’idoneità (o l’inidoneità) del mezzo a circolare sulle strade.

In concreto si attua con una serie di controlli che servono a verificare che la vettura sia in buono stato dal punto di vista meccanico e anche da quello dell’inquinamento generato. Per i mezzi nuovi la revisione va fatta a quattro anni dall’immatricolazione. Per i veicoli più vecchi di quattro anni, va effettuata ogni 24 mesi.

È chiaro che, essendo questo il meccanismo della revisione, essa si configura come una cronistoria assai puntuale del veicolo. Trattandosi di auto di seconda mano, in particolare, è ovvio che la certificazione del chilometraggio effettuata in sede di revisione è un dato importante da conoscere, soprattutto se ci si vuole mettere al riparo da eventuali imbrogli.

Come controllare la revisione auto

Il primo passo, si diceva, è entrare nel Portale dell’automobilista. Una volta cliccato su “Verifica Ultima Revisione”, potremo accertare la scadenza revisione auto.

Poi occorrerà scegliere che tipo di motoveicolo vogliamo verificare: una macchina o un motociclo?

Il passaggio seguente è immettere il numero di targa nella finestra apposita. Fatto questo, abbiamo quasi finito. Non ci rimane infatti che cliccare sul pulsante “ricerca”.

Controllo online: è affidabile?

Ora, di solito questo servizio di verifica online della scadenza revisione auto è abbastanza affidabile, il che vuol dire che non dà risultati del tutto corretti nel cento per cento dei casi.

A volte può esserci, per esempio, una discrepanza nel chilometraggio che viene mostrato sul sito rispetto a quello che si può verificare sulla vettura.

In altri termini, utilizzare il Portale dell’automobilista attraverso l’immissione del numero di targa ci restituisce risultati affidabili per quanto riguarda la eventuale scadenza revisione auto, ma non sempre, invece, per quanto riguarda il chilometraggio.

Ciò è presumibile dipenda o dalle officine autorizzate che è possibile non immettano dati di chilometraggio accurati oppure da un sito internet non attentissimo in sede di trascrizione dei chilometraggi medesimi.

Ultima modifica: 19 marzo 2019