Scadenza impianto gpl auto: cosa fare

3022 0
3022 0

Chi acquista un veicolo o decide di predisporlo con un impianto gpl auto è bene che sappia che questa componente ha una scadenza, neppure troppo lontana nel tempo. E’ possibile infatti che la vettura abbia una vita superiore ai dieci anni, ma il suo impianto gpl no. Vediamo adesso tutto quello che c’è da sapere sulla scadenza impianto gpl auto. 

Quando sostituire l’impianto gpl auto

Superati i dieci anni dalla prima immatricolazione, nel caso di un veicolo uscito con impianto gpl auto di serie, o di un sistema installato successivamente, è necessario e indispensabile sostituire il serbatoio.

Quest’ultimo è sicuramente la parte più importante, e certamente la più costosa, di tutto l’impianto. E oltre a dover subire la revisione periodica di 5 anni dall’installazione o dall’immatricolazione, e successivamente ogni due anni, ha una data di scadenza riportata sul libretto di manutenzione dell’auto e sull’impianto stesso.

Quando arriva il fatidico momento e si è deciso di conservare comunque l’auto, si può procedere alla sostituzione. Occorre quindi anche un passaggio burocratico per rendere l’auto omologata e collaudata. Bisogna naturalmente rivolgersi a un’officina specializzata, anche perché si porrà il problema non secondario dello smaltimento del serbatoio vecchio.

La procedura prevede anche il collaudo finale dell’impianto gpl auto, al quale si accede dopo averne fatto richiesta attraverso un modulo standard che consegnerà l’officina, nel quale vanno inseriti tutti i dati del veicolo, del proprietario e del nuovo impianto. occorrono anche due versamenti di imposte per un totale di 57 euro.

Cosa sostituire nell’impianto gpl auto

Per quando riguarda l’aspetto tecnico, potrebbe non essere sufficiente la sostituzione del solo serbatoio, ma probabilmente occorrerà una revisione a tutto l’impianto gpl auto.

In questo caso saranno verificati anche il vaporizzatore e il riduttore assieme alla multivalvola che interrompe il flusso del gas quando l’auto è spenta. Anche la spesa complessiva in questo caso potrebbe variare.

Mentre la sostituzione del solo serbatoio potrebbe costare da i 500 e gli 800 euro, con la sostituzione di altre parti idrauliche dell’impianto gpl auto, il costo totale, al netto della manodopera si aggira tra gli 800 e i 1000 euro. E’ quindi opportuno valutare lo stato generale del veicolo da sottoporre a una revisione così profonda.

Se si tratta di un’auto che ha ancora un buono stato di “salute” generale e un suo valore di mercato, la sostituzione dell’impianto potrebbe rappresentare ancora una valida alternativa alla sostituzione del veicolo.

Ricordiamo infine che la mancata sostituzione dell’impianto gpl auto alla scadenza fissata può comportare una sanzione pecuniaria e il ritiro della carta di circolazione.

Ultima modifica: 23 gennaio 2019