Ripetere esame patente pratica: quante volte è consentito?

2095 0
2095 0

Superare l’esame di guida per il conseguimento della patente: un sogno che talvolta si rivela un incubo per quanti non hanno particolare dimestichezza con il volante fin da subito. Non è il caso però di preoccuparsi più di tanto. La legge consente a tutti di avere il giusto tempo per portare a termine con successo il test finale dopo aver superato quello teorico. Andiamo a scoprire quante volte ripetere esame patente pratica è consentito.

Ripetere esame patente pratica: consigli

Chiaramente avvalersi degli insegnamenti e dei suggerimenti di una scuola guida resta sempre la via maestra per la riuscita dell’operazione patente. È bene comunque mettere a fuoco i termini della questione per tutti, anche per chi volesse cimentarsi nell’intento da privatista.

Ripercorriamo rapidamente le tappe dell’iter che conducono al conseguimento del titolo di idoneità. Al momento della presentazione della domanda il candidato ha sei mesi per sostenere l’esame di teoria. Se preparato può sostenere l’esame anche subito dopo la presentazione. La norma prevede che ripetere esame patente – pratica – sia consentito due volte: in caso di esito negativo della prima prova la si potrà ripetere una sola altra volta, sempre entro i primi sei mesi della validità della marca operativa rilasciata all’atto della istanza di candidatura.

Nel caso di superamento dell’esame di teoria al futuro patentato in pectore viene consegnato il cosiddetto “foglio rosa“, l’attestazione che consente di esercitarsi alla guida prima di arrivare al test pratico decisivo. Un viatico atteso da tutti gli aspiranti patentati che con il foglio rosa ottengono non soltanto il lasciapassare formale per eventuali controlli in strada ma anche una sorta di anticipo dell’agognato certificato di idoneità.

Il documento ha una validità di sei mesi entro i quali si può ripetere esame patente pratica per un massimo di due volte a un mese dal rilascio del foglio rosa e ad altrettanta distanza tra una prova e l’altra.

Esito negativo: come comportarsi?

Ma cosa succede se il candidato dovesse malauguratamente fallire entrambi i tentativi? In caso di esito negativo delle due prove di guida è possibile richiedere un nuovo foglio rosa con due nuove possibilità di fare l’esame pratico riportando l’esito positivo dell’esame di teoria.

La circolare 2 marzo 2016 del ministero delle Infrastrutture ha chiarito che è possibile fare il “riporto” dell’esame di teoria. In pratica si potrà ripetere esame patente pratica per altre due volte, fino a un totale di quattro, prima di dover eventualmente sostenere di nuovo l’esame di teoria.

Questo a condizione che il candidato abbia effettuato le prime due prove entro i sei mesi di validità del primo foglio rosa o quando il medesimo abbia effettuato entro i sei mesi di validità del primo foglio rosa la prova pratica con esito negativo e non vi sia stata la possibilità di effettuare un secondo esame di guida in quanto il residuo termine di validità è inferiore a un mese.

Ultima modifica: 14 ottobre 2019