Riparazione dell’automobile: quando conviene farla

545 0
545 0

Non sempre conviene mettere mano al portafogli per eseguire la riparazione dell’automobile. In particolare quando si tratta di un veicolo incidentato. A questo punto quando vale la pena di fare riparare il nostro veicolo? E quando non conviene farlo?

Riparazione dell’automobile: quando non conviene farla

Prima di prendere qualsiasi decisione in merito, dobbiamo trarre ogni possibile conclusione, e per farlo è utile essere a conoscenza di due fattori: il valore reale del veicolo e il preventivo dei costi di riparazione. In questo modo potremmo eseguire un’analisi costi-benefici in maniera più dettagliata.

Una volta scoperto il valore dell’automobile, basterà confrontarlo con il preventivo rilasciato dal carrozziere cui ci siamo affidati per l’eventuale riparazione. E se i costi della riparazione superano di molto il valore del nostro mezzo, l’unica soluzione sarà quella della rottamazione. Facciamo un piccolo esempio pratico. Se l’automobile ha un valore di mercato di 5mila euro e il conto del carrozziere è quasi il doppio, ebbene, non sarà conveniente pagare per rimetterla su strada.

Un secondo caso in cui non conviene fare la riparazione è quando non è possibile ottenere il ripristino della perfetta efficienza, prestazione e della sicurezza. Questo può verificarsi quando l’incidente ha provocato danni irreparabili al telaio oppure ad esempio alle parti meccaniche o a quelle elettriche. Quindi perché spendere soldi per correre poi il rischio di portare nuovamente e nel giro di poco tempo il nostro veicolo dal carrozziere per fare altre riparazioni? Sarebbe una scelta anti economica e rischiosa anche dal punto di vista della sicurezza dell’automobile.

Abbiamo esaminato i contro di un’eventuale riparazione, e adesso andremo a visionare quando è conveniente mettere mano al portafoglio per pagare per la nostra automobile.

Riparazione auto

Riparazione dell’automobile: quando conviene farla?

Conviene con certezza, quando il veicolo è nuovo oppure recente, anche se i costi dovessero essere non proprio economici. Il mercato dell’automobile è sempre pieno di sorprese, ed è possibile che un modello di automobile di due o tre anni abbia ancora un’ottima valutazione, superiore al costo delle riparazioni. In questo particolare caso è consigliabile portarla dal carrozziere per i dovuti lavori.

Facciamo un esempio pratico. Ammettendo che il valore del nostro veicolo vecchio di tre anni si aggiri sui 7mila euro e le spese per la sua riparazione invece si aggirano intorno ai 5mila euro con una differenza di 2mila euro. Spese non proprio economiche che potrebbero in qualche modo far pensare che sia più conveniente acquistarne una nuova che farla riparare. Idea che però si rivelerebbe un passo falso. Infatti, la decisione di mettere in vendita l’auto incidentata a un prezzo di mercato inferiore con l’intento poi di acquistarne una nuova comporterebbe il rischio di dovere pagare di tasca propria la differenza tra la vendita e l’acquisto del nuovo veicolo. Una soluzione antieconomica e poco conveniente.

Naturalmente è indicato farla riparare quando i danni riguardanti l’incidente non sono gravi e riguardano la carrozzeria e la parte meccanica. In questo caso la spesa sarà di sicuro contenuta e un ottimo carrozziere sarà sicuramente in grado di riparare al meglio i danni causati dal sinistro stradale.

Abbiamo visto entrambe le ipotesi ma entrambe si devono basare sulle nostre reali esigenze. Di conseguenza se non abbiano ben chiaro le necessità che ci legano all’utilizzo dell’automobile, ogni ragionamento fatto diventerà inutile.

Consideriamo attentamente le nostre esigenze di utilizzo, ad esempio se il veicolo è il mezzo di lavoro (Tassista o autista di veicoli Ncc), in questo caso si dovrà riflettere attentamente se eseguire le riparazioni in caso di danni abbastanza gravi. Di sicuro è meglio pensare alla rottamazione oppure anche alla vendita del mezzo incidentato. Ovviamente posiamo scegliere di portarla per le dovute riparazioni ma è la soluzione giusta? Diciamo che potremmo ritrovarci un veicolo poco affidabile sia dal punto di vista delle prestazioni sia dal punto di vista della sicurezza con altri chilometri da percorrere. Inoltre, si rischia anche una veloce svalutazione del mezzo che in caso di vendita potrebbe farci perdere dei soldi. Sono domande che ci si dovrebbero fare prima di prendere qualsiasi iniziativa.

Il discorso cambia se l’utilizzo è limitato a un uso cittadino con percorsi limitati ad esempio il tragitto casa – lavoro. In questa ipotesi è consigliabile optare per portare l’automobile dal nostro meccanico di fiducia per le riparazioni.

 

Altri fattori: Ricambi, manodopera e tempo della riparazione

Anche questi tre fattori ci potranno tornare utili nella scelta se riparare o no il nostro veicolo.

  1. I costi dei pezzi di ricambio: le spese per i ricambi possono variare in base se scegliamo pezzi originali o in alternativa pezzi compatibili. Costi che possono variare anche di qualche centinaia di euro ovviamente tutto dipenderà dal pezzo che si andrà a sostituire.
  2. I costi della manodopera: anche le spese per questa voce possono incidere sulla scelta. Se decideremo di affidarci a centri specializzati monomarche legati al nostro modello, i costi potrebbero risultare leggermente alti se confrontati a officine generiche. Esistono inoltre anche officine e carrozzerie che si occupano di diversi marchi contemporaneamente.
  3. Tempo dedicato alla riparazione: anche in questo specifico caso, i prezzi saranno legati ai giorni e alle ore totali impegnati per tutti gli interventi richiesti. Più sono gravi e più il conto finale sale come l’attesa della consegna dell’automobile aggiustata.

Alla fine è sempre conveniente fare riparare la propria autovettura? Oppure è più saggio liberarsene per poterne compare una nuova? In conclusione, è consigliabile vagliare ogni possibile scenario ma sarà sempre tutto oggettivo e al tempo stesso soggettivo. Quindi per una persona potrebbe andare bene decidere di fare eseguire le riparazioni mentre per un’altra persona, sarà più conveniente l’acquisto di un nuovo veicolo. L’importante prima di prendere ogni tipo di decisione in merito alla questione riparare o auto nuova e un ottimo consiglio recarsi in diverse carrozzerie specializzate e richiedere più preventivi dettagliati in cui sono riportate tutte le voci utili (Specifica dei lavori, pezzi di ricambio e altro) per confrontarli ed esaminarli in maniera tale da avere un quadro generale utile a confrontare tra loro le voci delle spese e dei benefici.

Ultima modifica: 20 ottobre 2020