Come rimuovere i graffi sulla moto con la pasta abrasiva

833 0
833 0

Alcuni motociclisti – come del resto alcuni automobilisti – fanno della proprio mezzo un vero e proprio oggetto di culto, da venerare e accudire appena possibile. Sono coloro che passano le ore a pulire la propria moto, lucidandola e ispezionandola nei minimi dettagli. Per queste persone, scoprire che la venerata e tanto amata moto è graffiata – anche se il graffio è impercettibile e non visibile a occhio nudo – può essere un vero colpo al cuore. Ma, senza andare agli estremismi di cui sopra, anche per i motociclisti meno attenti, scoprire un graffio sulla carena della propria moto può essere fastidioso, e quindi si ha subito voglia di correre ai ripari. Prima di andare dal carrozziere, se il graffio non è gigantesco, si può provare con un rimedio fai da te a base di pasta abrasiva. Vediamo come fare.

La granulometria ha un ruolo essenziale

Acquistare una pasta abrasiva è semplicissimo: basta recarsi in un qualsiasi grosso supermercato in cui vi sia un corner dedicato alla cura di auto e moto e il gioco è fatto. Per scegliere al meglio, occorrerà saper leggere l’etichetta: conviene acquistare una pasta abrasiva delle marche più note – costano un po’ di più, ma sono più efficaci – e occorre leggere qualcosa circa la composizione della pasta abrasiva stessa, granulometria in primis. E’ infatti quest’ultima a fare la differenza, anche perché, oltre a rimuovere i temutissimi graffi, ha anche un’azione levigante e lucidante.

Detto questo, la pasta abrasiva è facilmente acquistabile anche sul web: sulle principali piattaforme di e-commerce – Amazon in testa – si può scegliere la pasta abrasiva che fa al proprio caso. Una volta arrivata, occorre di armarsi di un po’ di tempo e un po’ di pazienza, e correre a curare la propria amata moto.

Occorre un po’ di pazienza

Il risultato non sarà immediato: non basta quasi mai una sola passata e comunque molto dipende dalla tipologia di graffio, dalla sua ampiezza, dal tipo di vernice, dallo stato generale della verniciatura e così via. Anche se le paste abrasive in commercio sono piuttosto dolci, occorre fare comunque la massima attenzione: un’azione troppo “forte”, potrebbe addirittura peggiorare il danno, compromettendo ancora di più la carrozzeria/carenatura della moto.

In caso di dubbio, meglio mettere la propria moto in mani esperte. Costerà sicuramente di più, ma il risultato sarà quello sperato.

Ultima modifica: 10 aprile 2019