Come rimuovere i graffi dal parabrezza

3382 0
3382 0

La macchina davanti a voi fa slittare le ruote sul breccino ed ecco che senza colpa alcuna vi ritrovate col parabrezza rigato o, peggio, graffiato. Che fare? Qui di seguito vi offriamo alcuni consigli che speriamo possano esservi utili per rimuovere i graffi dal parabrezza auto.

Le dimensioni contano

Ora, una avvertenza preliminare: porre rimedio compiutamente a una rigatura del parabrezza dipende in larga parte dalla grandezza del danno.

Ci sono automobilisti che se la lesione è molto piccola, la sottovalutano ed è un errore. Il punto è che, a volte, basta anche solo prendere male una buca per vedersi “scoppiare” il parabrezza in faccia, che non è una bella cosa. In quel caso non solo potrebbero esserci danni ai passeggeri, ma si sarebbe costretti a sostituire tutto quanto il vetro, con conseguente aumento di spesa.

Insomma, il consiglio fondamentale è, prima di decidere di fare alcunchè, esaminate ben bene il danno. È un graffio leggero oppure è una scheggiatura profonda? Nel primo caso, si può intervenire efficacemente anche con rimedi fai da te. Nel secondo, invece, sarà giocoforza ricorrere ai professionisti di un centro specializzato.

I graffi superficiali

In questi casi c’è chi ricorre alle paste abrasive che si adoperano per rimediare ai graffi sulla carrozzeria, ma è una scelta sbagliata. Quel che funziona per le vernici, non funziona per i vetri.

Sappiate che dai rivenditori specializzati potete trovare prodotti che sono stati pensati proprio per porre rimedio ai graffi. In alcuni casi si tratta di prodotti a base di ossido di cerio. Come fare?

Ecco i passi, uno a uno.

Primo: pulite con cura il parabrezza e poi applicate una piccola quantità di prodotto.

Secondo: lucidate servendovi dell’apposito panno e fate pressione in maniera decisa sui punti dove ci sono i graffi. Questa operazione deve durare per almeno due o tre minuti. La pasta va stesa con un panno morbido oppure con un batuffolo di cotone.

Terzo: eliminare con un panno pulito ciò che eventualmente rimane della pasta. Se dopo tutto questo i graffi ci sono ancora, sarà il caso di passare una carta vetrata dalla grana finissima (il tipo 1600) e poi applicare di nuovo la pasta anti-graffi come descritto sopra.

Le scheggiature.

Se si tratta di scheggiature, avete due scelte. Se con la vostra assicurazione avete stipulato la “clausola cristalli”, vi basterà andare in un centro specializzato e farvi cambiare il parabrezza: “a gratis”.

Se non avete la clausola di cui sopra, stessa trafila ma, stavolta, naturalmente dovrete pagare

Ultima modifica: 16 novembre 2018