Rimorchio con gommone, 3 consigli utili

388 0
388 0

Estate: tempo di vacanze e di partenze, anche con piccole imbarcazioni o gommoni al seguito. Ecco allora 3 preziosi consigli su come deve essere il rimorchio con gommone.

La scelta del rimorchio

Cosa fare se si è in procinto di partire per il mare e bisogna scegliere il rimorchio più adeguato per il proprio gommone? Dopo la scelta dell’imbarcazione e delle sue dimensioni, si può pensare al rimorchio.
Se per esempio, il gommone è lungo 5,70 mtcon un peso di 100 x 335 kg, completo di allestimento, attrezzature e motore dovrebbe essere trainato da un rimorchio che sia in grado di sopportare un carico utile di 1050 kg.

La scelta del carrello

A seconda delle proprie necessità di viaggio, è bene sapere che il carrello deve essere il più corto possibile, ossia deve essere giusto per il proprio gommone senza essere eccessivamente lungo. La parte a prua dove sta il verricello in alcuni modelli si trova posizionato in verticale, mentre in altri si trova obliquo e quindi molti si chiedono se si possa regolare o se è fisso.

Alcuni carrelli tipo “Satellite” hanno le barre centralicurve e questo provocherebbe un posizionamento del carico più basso. Il problema sarebbe quello di rientrare in garage e magari non poter accedere per pochi centimetri di dislivello.

Per rispondere agli interrogativi di cui sopra, è bene sapere che i carrelli sono tutti regolabili in altezza e lunghezzama di 10-15 cm max in altezza e in lunghezza, considerando che almeno il timone e/o motore arriva, se va bene, a 6,50 cm. Ovviamente se si ha il roll bar, questo deve essere abbattibile per stare basso ma la misura della consolle poi è quella determinante. Attenti al posizionamento troppo basso, perché potrebbe essere controproducente per lo scivolo se lo si mette giù senza gru.

Targa del rimorchio

Il rimorchio va targato a sé, come appendice riporta la targa della motrice e deve essere indicato sul libretto di circolazione della stessa, per essere agganciato solo ed esclusivamente a quella. Il bollo si paga a parte, mentre per l’assicurazione RCA, vale quella della motrice e a parte quella per la staticità (se lo si lascia in un luogo pubblico sganciato dalla motrice).

Per l’omologazione, per qualsiasi oggetto generico, si deve scegliere un rimorchio per “trasporto cose”, mentre il rimorchio per il trasporto di un’imbarcazione è esclusivo e valido solo ed esclusivamente per le imbarcazioni.

Ultima modifica: 15 luglio 2022