Come rimettere in sesto la tua auto dopo l’inverno

240 0
240 0

Passata la stagione più rigida dal punto di vista climatico, quella cioè contraddistinta da freddo, pioggia e neve, non è mai una cattiva idea fare un check up della propria auto. Si tratta di una verifica volta a rimetterla in sesto sotto tutti i punti di vista, la stagione rigida può compromettere qualche funzionalità. Non si tratta – è bene precisarlo – di un obbligo cogente dal punto di vista normativo, ma per alcuni automobilisti può essere un atto di assoluto buon senso. Soprattutto se l’auto è stata ferma e, soprattutto, se l’auto ha dovuto affrontare il grande gelo senza che sia stata utilizzata. Vediamo nel dettaglio che cosa è bene fare.

Se l’auto è stata ferma

Ci sono alcuni casi tali per cui le vetture, durante la brutta stagione, vengono lasciate ferme. Il riferimento è, per esempio, a quelle auto che vengono utilizzare soprattutto nelle case di vacanza e che quindi vengono rispolverate quando arriva la primavera. Per prima cosa, in questi casi, è bene controllare le gomme: se l’auto è stata sempre ferma, è possibile che le gomme si siano ovalizzate.

Un altro aspetto da considerare per tempo, prima di rimettersi alla guida di queste automobili, riguarda l’adempimento burocratico. Sono in molti, infatti, a sottoscrivere, in questi casi, polizze assicurative semestrali: è dunque bene verificare che tutta la documentazione sia a posto. Inoltre, a seconda del ricovero per cui si è optato, è bene dare una rinfrescata. Anche agli interni.

Bella dentro e fuori

Se l’auto viene lasciata ferma per molti mesi, è probabile che si opti per rimessarla in un garage, in un box, in un luogo chiuso. Ma non è detto che non ci siano altre soluzioni, per esempio non è detto che non si opti per i teloni.

Soprattutto in questo ultimo caso, e comunque sempre se si lascia l’auto in località marine, meglio provvedere anche a un restyling in termini di pulizia della carrozzeria.

Certi climi, infatti, posso essere piuttosto aggressivi per le vernici. Anche un’accurata pulizia interna si confermerà essere un’ottima idea: verrà infatti tolto il tipico odore di chiuso e si opterà anche una sanificazione degli interni, un toccasana contro le allergie.

Ultima modifica: 9 aprile 2019