Revisione camper: quando farla

18642 0
18642 0

Il camper deve rispettare le stesse regole di tutte le autovetture quindi, come le macchine, è soggetto a revisione periodica.

La revisione non è un capriccio creato dal Codice o dalla Motorizzazione per farci spendere dei soldi. E’ indispensabile per la nostra sicurezza e per la sicurezza degli altri.

Qui di seguito riportiamo alcuni articoli fondamentali del Codice della Strada che ne disciplinano le regolamentazioni

Art. 80. Revisioni.

1. Il Ministro dei trasporti e della navigazione stabilisce, con propri decreti, i criteri, i tempi e le modalità per l’effettuazione della revisione generale o parziale delle categorie di veicoli a motore e dei loro rimorchi, al fine di accertare che sussistano in essi le condizioni di sicurezza per la circolazione e di silenziosità e che i veicoli stessi non producano emanazioni inquinanti superiori ai limiti prescritti; le revisioni, salvo quanto stabilito nei commi 8 e seguenti, sono effettuate a cura degli uffici provinciali della Direzione generale della M.C.T.C. Nel regolamento sono stabiliti gli elementi su cui deve essere effettuato il controllo tecnico dei dispositivi che costituiscono l’equipaggiamento dei veicoli e che hanno rilevanza ai fini della sicurezza stessa. “

…..

14. Ad esclusione dei casi previsti dall’art. 176, comma 18, chiunque circola con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 168 a euro 674. Tale sanzione è raddoppiabile in caso di revisione omessa per più di una volta in relazione alle cadenze previste dalle disposizioni vigenti. L’organo accertatore annota sul documento di circolazione che il veicolo e’ sospeso dalla circolazione fino all’effettuazione della revisione. E’ consentita la circolazione del veicolo al solo fine di recarsi presso uno dei soggetti di cui al comma 8 ovvero presso il competente ufficio del Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici per la prescritta revisione. Al di fuori di tali ipotesi, nel caso in cui si circoli con un veicolo sospeso dalla circolazione in attesa dell’esito della revisione, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 1.941 a euro 7.767. All’accertamento della violazione di cui al periodo precedente consegue la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo per novanta giorni, secondo le disposizioni del capo I, sezione II, del titolo VI. In caso di reiterazione delle violazioni, si applica la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo.”

….

“16. L’accertamento della falsità della certificazione di revisione comporta la cancellazione dal registro di cui al comma 8.

  1. Chiunque produce agli organi competenti attestazione di revisione falsa è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 419 a euro 1.682. Da tale violazione discende la sanzione amministrativa accessoria del ritiro della carta di circolazione, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI.”

Quando effettuare revisione camper

La prima revisione deve essere eseguita dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, le successive revisioni ogni 2 anni, rispettando come scadenza lo stesso mese in cui il veicolo e’ stato immatricolato, oppure nello stesso mese che era stato revisionato l’ultima volta. Si può scegliere se effettuare la revisione presso la Motorizzazione oppure presso i centri privati autorizzati.

Dove

Se si decide di portare il proprio camper alla Motorizzazione dobbiamo prenotare. La prenotazione deve esser fatta nello stesso mese di scadenza della revisione stessa. I tempi d’attesa sono di circa due mesi. L’inconveniente sta nel fatto che, senza revisione non si può circolare e se, nel momento della scadenza, non siamo stati ancora convocati dobbiamo tener fermo il camper fino alla revisione stessa.

Questo ritardo negli appuntamenti della motorizzazione ci porta a prediligere i centri privati autorizzati. Basta una telefonata per prenotare la revisione, i tempi di attesa sono estremamente ridotti a volte addirittura il giorno stesso, raramente oltre 7 giorni dalla prenotazione.

Come viene fatta la revisione

La procedura di revisione è più o meno standard. E’ necessario consegnare il libretto di circolazione del veicolo, e il documento di identità del conducente. Viene effettuata una verifica via computer se i dati del mezzo corrispondono ai dati registrati, si effettua il controllo dell’identità del veicolo ovvero : numero di targa, numero motore e telaio. Si deve effettuare una verifica strutturale della carrozzeria: non deve essere bucata o cose mal fissate ballonzolanti. si verifica l’ equipaggiamento ovvero se ci sono cose accessorie non riportate sul libretto. Si verifica la visibilità, i fari, luci di posizione e intensità luminosa e i segnalatori acustici.

Si verificano assi ruote e funzionalità sterzo, i freni, pesatura e analisi dei gas di scarico. Verifica del telaio e parti fisse, compreso balestre ed ammortizzatori, gomme e spessore battistrada sono verifiche importanti tanto quanto le altre. Questo tipo di verifiche sono quelle che normalmente si effettuano anche sulle autovetture. Ne esistono altre che sono specifiche per il Camper.

Se esternamente c’è una presa elettrica per la rete: verifica che all’interno del camper ci sia un “salvavita” . I ganci di traino, serbatoi supplementari di carburanti: verifica che siano già riportati sul libretto in caso contrario devono annotarlo sul verbale di revisione e comunicarlo alla Motorizzazione, verifica della data di scadenza dei bomboloni gpl se scaduti vanno sostituiti. Serbatoi supplementari di acque chiare e grigie, i tendalini e portabici, NON sono oggetto di verifica, devono solo essere fissati bene all’automezzo.

Nel corso della revisione vengono generati dei documenti :

  • Verbale di revisione. Su questo verbale sono stati riportati i dati di peso, di frenatura, di convergenza, di funzionalità sterzo, e di emissione gas di scarico, rimane nell’archivio del centro.
  • Bollino blu, fatto ed affisso sul parabrezza del mezzo, solo se superato la prova dei gas di scarico

A revisione conclusa il tecnico del centro revisioni si collega tramite il computer via modem alla Motorizzazione, si procede quindi all’inserimento dei singoli risultati delle prove, se i risultati saranno conformi ai requisiti richiesti l’esito della revisione sarà “regolare” e immediatamente verrà emessa l’etichetta che attesta il superamento della revisione che verrà attaccata nell’apposito spazio sul libretto.

Se l’esito è negativo invece si dovrà procedere con un nuovo appuntamento dopo aver sistemato le parti che non sono regolari.

Ultima modifica: 30 giugno 2017