Revisione auto: come funziona

349 0
349 0

Durante la revisione auto vengono controllati numerosi elementi delle vetture, come freni pneumatici, vetri, specchietti, cristalli e fanali. Una corretta e frequente revisione dell’automobile presso officine specializzate è fondamentale per garantire l’adeguata sicurezza dei conducenti e di chiunque si trovi sulla strada. Di seguito, vediamo cos’è la revisione auto e in cosa consiste.

Cos’è la revisione auto

La revisione auto è una procedura di controllo dei veicoli in circolazione, obbligatoria per legge, da effettuare periodicamente sulla base dell’anzianità dell’auto per ragioni di sicurezza comune e di sicurezza ambientale.

Durante il monitoraggio vengono verificati diversi aspetti che riguardano funzionamento meccanico dell’auto, con particolare riferimento ai freni, alle sospensioni, alle luci, alla frizione ed alle emissioni di gas.

La revisione del veicolo può avere sia esito positivo, sia negativo e, in caso fosse negativo, è possibile effettuare le riparazioni e gli interventi necessari per poi ripetere la revisione. Se lo stesso automobilista decidesse di non provvedere agli interventi necessari, è necessario che l’automobile venga rottamata.

Inoltre, è fondamentale tenere a mente di eseguire la revisione del proprio veicolo per tempo. Infatti, in caso di controlli da parte delle forze dell’ordine, presentare un certificato di revisione scaduto può prevedere pesanti sanzioni economiche ed il ritiro della carta di circolazione.

Quali componenti dell’auto vengono controllate

Durante la revisione, l’auto viene posizionata su un ponte sollevatore o su una fossa di ispezione per esaminare correttamente tutte le parti del veicolo, compresa la sottoscocca. Inoltre, vengono utilizzati rulli o piastre di frenatura per verificare il corretto funzionamento dei freni ed il rischio di sbandare durante la frenata.

Tra le varie componenti controllate durante la revisione auto ci sono:

  • dispositivi di frenatura;
  • sterzo ed il volante;
  • campo di visibilità, vetri, gli specchietti, tergicristalli e dispositivi lavavetri;
  • luci, riflettori e circuito elettrico;
  • assi, ruote, pneumatici e sospensioni;
  • telaio ed elementi fissati al telaio;
  • altri equipaggiamenti, come cinture, estintori, serrature e dispositivi antifurto e triangolo di segnalazione;
  • verifica di rumori e gas di scappamento;
  • targa e numero di telaio.

Queste componenti fanno parte della lista dei controlli previsti dalla direttiva 2010/48 UE e dal nuovo Codice della Strada. In generale, al fine di superare con successo la revisione auto, è necessario provvedere a svolgere una corretta e costante manutenzione della propria autovettura nel tempo.

Ultima modifica: 15 settembre 2022