Come regolare la cintura di sicurezza

238 0
238 0

Le cinture di sicurezza sono un componente di evidente importanza per la sicurezza di conducente e passeggeri di una vettura. Com’è noto, fino a non molti anni fa la legge in Italia non sanciva l’obbligatorietà di indossarle a bordo, e per lunga parte dello scorso secolo non erano nemmeno installate sui veicoli. Altri tempi che appaiono lontanissimi considerando quanto preziose esse siano in tante circostanze per salvare vite da incidenti che spesso possono rivelarsi persino fatali.

Come per il casco in motocicletta, occorre attuare con scrupolosità le norme relative all’utilizzo di tali dispositivi. È importante dunque sapere come regolare le cinture di sicurezza, dal momento che una perfetta aderenza della fascia al corpo del passeggero è condizione fondamentale per garantire sicurezza.

Il modo corretto per regolare la propria cintura di sicurezza

È possibile intervenire sulla cintura per ragioni di sicurezza, per l’appunto, ma anche di comodità. Ben venga quest’ultima, a condizione che non vada a scapito dell’integrità fisica dei viaggiatori in caso di incidente. Sui sedili anteriori, ad esempio, è possibile modificare l’ancoraggio del tratto dorsale della cintura di sicurezza, regolandola di alcune posizioni (scatti) in su a seconda delle caratteristiche individuali.

L’altezza della cintura di sicurezza deve essere regolata in modo da non essere troppo vicina al collo ed è obbligatorio effettuare questa regolazione a vettura ferma. Il tratto dorsale deve passare sul torace e sopra la spalla, il più possibile vicino alla porta e non al collo.

Per registrare l’altezza dell’ancoraggio del tratto dorsale, è necessario abbassare o alzare il regolatore d’altezza in modo da trovare la giusta posizione. Per alzare il regolatore d’altezza bisogna spingerlo in alto. Per abbassarlo, invece, occorre spingerlo in basso tenendo premuto l’apposito pulsante. È poi necessario rilasciare il pulsante e bloccare in posizione l’ancoraggio, provando a far scorrere il regolatore d’altezza per accertarsi che sia saldamente bloccato in posizione.

Cintura di sicurezza: a cos’altro prestare attenzione

Come dicevamo è necessario non dare nulla per scontato quando si tratta di garantire la sicurezza alla guida. Pertanto è opportuno effettuare sempre i dovuti controlli sulla correttezza del funzionamento. Ad esempio, va verificato che l’ancoraggio del tratto dorsale della cintura di sicurezza sia bloccato in posizione alla giusta altezza. Se le cinture di sicurezza non sono posizionate correttamente, c’è il rischio di subire serie lesioni in caso d’incidente.

Infine, va tenuto presente che la mancata sostituzione delle cinture di sicurezza in seguito a un incidente è una grave mancanza perché c’è il rischio di mettere a repentaglio la vita degli occupanti. In caso di controllo da parte degli organi di polizia, infatti, l’accertamento di un eventuale malfunzionamento è duramente sanzionato.

Ultima modifica: 18 ottobre 2021