Quattro frecce: quando utilizzarle

47361 0
47361 0

L’utilizzo delle quattro frecce è disciplinato dalle normative vigenti e previsto in casi specifici, l’uso scorretto può diventare pericoloso.

In giro per le strade e per le autostrade assistiamo costantemente a comportamenti che poco hanno a che fare con le normative in vigore. Eppure in certi casi il Codice della Strada parla abbastanza chiaro e, se vogliamo dirla tutta, parla in maniera abbastanza semplice, come nel caso delle quattro frecce dette anche segnalazioni di emergenza.

La parola ‘emergenza’ non è utilizzata a caso ma riflette in pieno quello che è lo spirito di questo dispositivo, la cui installazione è assolutamente obbligatorio su tutte le auto. Ma quando vanno veramente utilizzate secondo la legge della strada? Andiamo a scoprirlo insieme.

Sono ben precisi e stabiliti dal Codice della Strada i casi in cui deve entrare in gioco la segnalazione di emergenza, conosciuta da tutti come quattro frecce:

  • in qualsiasi caso in cui la carreggiata è in qualche modo ostruita o occupata. Ecco uno dei casi in cui si verifica un utilizzo scorretto del dispositivo, la legge parla solo di carreggiata, ma per le strade è possibile notare costantemente come questo venga utilizzato anche per zone al di fuori della carreggiata, come ad esempio le banchine laterali. Un ingorgo stradale deve essere prontamente segnalato allo scopo unico di garantire la nostra sicurezza e quella degli altri automobilisti;
  • uno dei casi principi in cui va utilizzato assolutamente il dispositivo è mentre si sta collocando il triangolo di emergenza (anch’esso dispositivo di segnalazione che deve per legge essere presente su ogni auto). Caso abbastanza diffuso è, ad esempio, una foratura in autostrada o strada extraurbana, mentre stiamo collocando il triangolo la legge dice di tenere le quattro frecce accese allo scopo di segnalare la nostra avaria. Dopo la collocazione del triangolo, che ricordiamo deve distare qualche decina di metri prima del mezzo in sosta forzata, la segnalazione di emergenza può essere spenta;
  • un’avaria al nostro veicolo ci può imporre di procedere a velocità abbastanza ridotta, a cosiddetto ‘passo d’uomo’, in questo caso tenere accese le quattro frecce segnala ai veicoli in arrivo il nostro stato di emergenza, in maniera tale che per sicurezza riducano la velocità. Nel caso in cui questo problema si verifichi in autostrada è bene togliersi immediatamente dalla corsia di sorpasso e procedere vicino alla linea della corsia di emergenza e, se è il caso, fermarsi del tutto;
  • segnalare prontamente un rallentamento della circolazione, specie in autostrada, dovuta a traffico intenso o lavori in corso, è essenziale allo scopo di evitare incidenti.

 

Ultima modifica: 25 agosto 2017