Quanto gli italiani spendono in media per la benzina

289 0
289 0

Nel bilancio degli italiani, alla voce costi, certamente la benzina occupa un posto alto della classifica. Non è solo colpa degli italiani che continuano a preferire gli spostamenti in auto, senza privilegiare quella che potrebbe essere una mobilità più sostenibile dal punto di vista ambientale. A determinare l’alto impatto della benzina sul bilancio degli italiani, infatti, c’è anche il costo (alle stelle!) di quest’ultima e c’è anche la carenza di infrastrutture, di opzioni alternative alle auto.

Sì, proprio così, perchè quando si parla di mobilità alternativa, in Italia, non ci si può solo riferire a situazioni di eccellenza, come potrebbe essere la mobilità milanese. Occorre fare i conti con i disservizi (vedi Roma, con la metropolitana chiusa per mesi), con l’orografia del territorio, con gli orari e con l’offerta di mezzi pubblici. Insomma, gli italiani spendono tanto in benzina, ma la ragione non è solo riconducibile a una scelta personale. Fatta questa doverosa premessa, proviamo a capire quanto spendono, mediamente, gli italiani in benzina.

Le alternative non sempre ci sono

Viaggiare in auto è indubbiamente comodo, ma è anche costoso. I prezzi della benzina (e anche del Diesel!) sono altissimi, anche perché caricati di tutte quelle accise di cui spesso si parla, ma che mai vengono eliminate. Pertanto, verrebbe da argomentare, le auto degli italiani restano sempre di più a casa, perchè viaggiare in auto ha un impatto sul portafogli devastante.

Eppure non è così: sono moltissimi i pendolari che ancora scelgono come unica via per muoversi quella dell’auto, sono anche tanti impiegati e i professionisti che, all’interno della stessa città, scelgono di muoversi da casa all’ufficio, passando per la scuola, il supermercato e la palestra spostandosi sempre in auto, senza mai considerare un mezzo pubblico o un mezzo alternativo. Perché? Perché – dicono – i tempi di attesa sono infiniti, le code per salire sui mezzi estenuanti, le piste ciclabili inesistenti.

Soldi in fumo con la benzina

E così scelgono di spendere un capitale in benzina, a volte a torto, molto spesso a ragione. Volendo però quantificare il reale esborso, non è facile fare delle medie. Dipende dal tipo di auto e dalla sua età, dipende dai chilometri percorsi e dalla tipologia di percorso maggiormente battuto (città o strade ad alto scorrimento?). In ogni caso, considerando che un litro di benzina si attesta centesimo più centesimo meno intorno a 1,5 Euro, e considerando che un serbatoio contiene, mediamente, 50 litri, fate i vostri conti: sono 75 euro a pieno. Se lo si fa fuori in una settimana – il che è possibile – sono 300 euro al mese. Moltiplicando per un anno, le cifre sono da urlo.

Ultima modifica: 15 luglio 2019