Quanto (e come) imbottire la sella della tua moto

1662 0
1662 0

Tutti gli appassionati delle due ruote lo sanno bene, prendersi cura delle componenti meccaniche della proprio moto non è sufficiente: essenziale, tra le altre cose, è anche avere una sella che, oltre ad essere a norma di legge naturalmente, sia anche il più comodo possibile per chi ci deve stare sopra.

Specialmente quando si devono percorrere tragitti molto estesi, la possibilità di stare comodi e a proprio agio in sella alla moto rappresenta una condizione imprescindibile per vivere al meglio la strada.

Già qualche anno dopo dall’acquisto della moto, però, la sella può diventare un problema decisamente fastidioso, trattandosi di una delle componenti più delicate e perciò anche più soggette ad usura con il corso del tempo. Una possibile soluzione può essere allora quella di ricorrere ad un rimodellamento del sedile che possa farlo tornare di nuovo comodo e funzionale.

Fondamentale, in primo luogo, è la scelta del materiale di cui servirsi per la nuova imbottitura. A questo proposito il consiglio dei più esperti è quello di ricorrere al gel di poliuretano. Le ragioni sono diverse: è tra i materiali migliori quanto a capacità di assorbire lo shock degli urti; è compatto e non si appiattisce né si comprime col tempo a differenza della spugna, conservando il suo volume; si adatta alle pressioni ma recupera la sua sagoma iniziale quando queste vengono meno; è molto resistente alle variazioni di temperatura, sia che siano particolarmente rigide oppure molto alte (si irrigidisce in misura trascurabile per azione del freddo, mentre si deteriora fino a liquefarsi solo intorno ai 200 / 250 gradi centigradi, il che significa che neppure il sole cocente di luglio o agosto è in grado di minacciarne seriamente la consistenza). Inoltre è piuttosto semplice da maneggiare.

Le lastre in gel di poliuretano si tagliano senza difficoltà con delle semplici forbici e possono unirsi due o più lastre secondo le esigenze senza bisogno di materiali adesivi, dal momento che il gel è adesivo per sua proprietà; quindi anche quando ci si deve incollare sopra uno strato di pelle o tessuto non servono altri collanti (è sufficiente poggiare lo strato alla lastra). Otto o dieci centimetri di gel comunque bastano a rendere l’imbottitura della sella confortevole. È meglio però non aggiungere nulla tra il gel e la copertura: ulteriori strati tra il vostro fondoschiena e il gel non farebbero che ridurne l’effetto.

Ultima modifica: 6 agosto 2018