Quale patente serve per guidare la Renault Twizy

762 0
762 0

Ha compiuto ormai sette anni il progetto Twizy della Renault, mezzo elettrico ultraleggero, assolutamente cittadino, un ottimo compromesso tra chi pretende la leggerezza e la dinamicità di uno scooter ma vuole viaggiare con la testa coperta da un tetto e senza casco. Presentata in Italia nel 2012, la Twizy scatenò subito grande curiosità per la sua forma e la sua agilità ma anche per il lancio in grande stile di Renault che volle come testimonial un beniamino assoluto dei giovani, il dj e produttore musicale francese David Guetta.

Twizy, auto per tutti, anche per i non patentati

Indipendentemente dal fatto che la si voglia considerare un’auto vera e propria o uno scooter la Twizy è un mezzo adatto anche ai non patentati: fin dal suo lancio questa urban crossover – due posti omologati in linea verticale, come su una moto – è stata proposta con una doppia versione la più leggera delle quali poteva essere guidata senza patente purché a quattordici anni compiuti, come per un cinquantino.

In realtà poi la Twizy è diventata quasi uno status symbol anche per il pubblico femminile e per i professionisti e quindi si è resa la necessità di creare un mezzo più performante destinato a un segmento più alto. Perché Twizy è elegante, particolare, ma soprattutto perché è di tendenza e non passa inosservata. Lunga poco più di un metro, larga 2.40 e alta 1.46, la Twizy si infila ovunque: nel traffico, nei parcheggi, persino nei sottoscala senza occupare spazio in garage.

Auto elettrica a lunga autonomia e ricarica superfast

Le ultime versioni della Twizy sono state ulteriormente potenziate: le batterie da 7KWh si ricaricano in poco più di tre ore con una normale presa domestica e garantiscono a pieno regime un’autonomia di circa 100 chilometri. Autonomia che si fa minore se si esagera con la velocità, con gli spunti in salita o con il peso.

La Twizy nasce per andare da casa all’ufficio o a scuola, o all’università, utilizzando nelle grandi città le corsie preferenziali e certo non per correre su statali o strade a veloce percorrenza perché oltre gli 80 km/h non si va. Per quanto riguarda la guida senza patente, come detto, la versione depotenziata è quella di riferimento. La potenza è di 5 cavalli (cavalli elettrici) che garantiscono una velocità tra i 40 e i 50 km/h. Niente patente, bastano i quattordici anni di età e l’assicurazione in regola.

Per le versioni più potenti è richiesta quanto meno la patente da scooter che per altro si ottiene prima della maggiore età. Interessante anche la formula del pagamento di Renault che da sempre vende il mezzo ma non le batterie che vengono noleggiate. Tutto sommato meglio: perché si ha un’assistenza in più e quando si tratterà di doverle sostituire non ci sarà un’ulteriore spesa ma solo un ulteriore noleggio.

Ultima modifica: 2 aprile 2019