Quale cambio scegliere tra manuale e automatico?

456 0
456 0

Le ultime innovazioni tecnologiche hanno perfezionato i due sistemi principali del cambio di velocità delle automobili: il cambio manuale e quello automatico. Entrambi i meccanismi presentano vantaggi e svantaggi, rendendo impossibile una risposta univoca alla domanda. La scelta tra cambio manuale e cambio automatico si basa su aspetti che variano a seconda delle esigenze del conducente dell’automobile.

La differenza tra cambio manuale e automatico

Il cambio manuale rappresenta il sistema di gestione delle marce di velocità più tradizionale e prevede un processo di trasmissione di potenza tramite l’innesto della frizione e una precisa sequenza di passaggi. Di fatto, questo tipo di dispositivo di cambio permette di controllare in modo diretto la gestione delle marce dell’automobile durante la guida.

Il sistema alternativo di gestione del cambio di velocità è rappresentato da una tecnologia relativamente nuova: il cambio automatico. In questo caso, il cambio delle marce non è gestito direttamente dal conducente, quanto più da un sistema elettronico che si basa sul numero di giri del motore e sulle proprietà impostate dal produttore.

Come scegliere tra cambio manuale e automatico

In considerazione della differenza fondamentale tra il cambio manuale e quello automatico, si individuano diversi vantaggi e svantaggi per entrambi i meccanismi. In particolare, ci sono tre aspetti da considerare, in base alle proprie esigenze:

  • Il budget a disposizione per l’acquisto dell’automobile.
  • Lo stile di guida del veicolo.
  • percorsi stradali che si intende percorrere durante l’utilizzo della vettura.

Un primo confronto vede un risparmio economico a favore di un’auto con cambio manuale, in quanto questo non incide sul prezzo di acquisto oppure noleggio della vettura e non richiede alcuna manutenzione sistematica. D’altro canto, un sistema automatico prevede un risparmio per quanto riguarda costi ed emissioni, a favore di una guida ecologica.

In secondo luogo, lo stile di guida è un aspetto da non ignorare davanti alla scelta tra manuale e automatico. Il primo meccanismo, infatti, è più adeguato a uno stile di guida sportivo, più aggressivo rispetto a quello consigliato con l’uso del cambio automatico. Quest’ultimo è raccomandato per uno stile più moderato, utilizzato perlopiù in modalità urbana.

A questo proposito, la praticità delle vetture con il cambio automatico rappresenta l’opzione ideale per chi si muove quotidianamente in contesti urbani e cittadini. Il cambio manuale è consigliato per percorsi stradali che, invece, non richiedono un continuo cambio di velocità, come ad esempio strade extraurbane e autostrade, dove si mantengono lunghi rapporti di marcia elevati.

Ultima modifica: 27 luglio 2022