Come preparare la moto per una gita al mare

391 0
391 0

È un classico. Quando si torna alla routine dopo le vacanze estive, ma si ha ancora voglia di godersi il le belle giornate e il caldo, una gita al mare in moto è l’ideale. E così sono moltissimi gli italiani che, complice il prolungarsi delle alte temperature, programmano un week end o anche solo una giornata in spiaggia.

La scelta della moto è più che comprensibile: non soltanto dà quell’idea di libertà e di tempo libero che un’auto difficilmente sa trasmettere, ma è anche l’ideale per evitare le lunghe code di traffico che, troppo spesso, vanificano i benefici di una bella giornata trascorsa al mare. Ma che cosa fare per preparare la moto per una gita al mare, facendo sì che il viaggio avvenga nel pieno del comfort dei passeggeri e in totale sicurezza? Vediamolo nel dettaglio.

Prima di partire

Le situazioni possono essere le più diversificate. Ci sono i motociclisti occasionali, quelli che utilizzano il mezzo sono ed esclusivamente nel tempo libero, quando le giornate sono belle e calde, e poi ci sono i motociclisti di tutti i giorni, quelli che la moto non la lasciano a casa nemmeno quando è in atto una tempesta. Per entrambi i casi, comunque, vale la stessa regola: prima di mettersi in viaggio per una gita al mare, la moto va verificata.

Per prima cosa occorre controllare le gomme: è fondamentale che siano in ottime condizioni, perché possono essere la causa di incidenti anche piuttosto gravi. In secondo luogo è bene verificare che la moto abbia il pieno – in modo da non dover fare inutili fermate durante il viaggio – e che sia a posto con l’olio. In altri termini, è bene verificare che tutto sia in ordine, al fine di affrontare il viaggio nella maniera più spensierata.

Borse e bauletto

Se la gita al mare è prevista in giornata, non serve moltissimo spazio. Certo occorre pensare che ci si dovrà portare tutto il necessario per la giornata in spiaggia, ma anche tutto ciò che serve per viaggiare in sicurezza, dunque protezioni, indumenti adeguati, e via discorrendo.

Se, invece, si ha intenzione di sostare qualche giorno, magari un lungo week end o anche di più, allora le borse laterali e il bauletto diventano indispensabili, oltre allo zaino che potrà portare il passeggero. I modelli e i prezzi delle borse sono i più disparati. Per farsi un’idea, come oramai di consueto tornerà molto utile un po’ di tempo sul web.

Ultima modifica: 13 settembre 2021