Pratica della patente: obbligo guida di notte

669 0
669 0

A partire dal 2 maggio 2012, per chi sta svolgendo le guide pratiche della patente vi è l’obbligo guida di notte. Il decreto ministeriale 20 aprile 2012, recepisce le disposizioni dell’articolo 122, comma 5-bis del Codice della strada sulle modalità di svolgimento delle guide e sulle ore di guida obbligatorie presso una autoscuola.

La normativa

Dopo aver ottenuto il “foglio rosa“, per poter sostenere l’esame pratico di guida bisogna fare almeno sei ore di guida in autostrada e strade extraurbane nelle ore serali e notturne avvalendosi dell’assistenza di un istruttore di autoscuola abilitato ed autorizzato.

Questa nuova disciplina si applica alle domande per il conseguimento della patente di guida di categoria B presentate a decorrere dal 2 maggio 2012. Il Ministero dei Trasporti, con la circolare 7 maggio 2012 prot.12354, ha fornito ulteriori istruzioni pratiche e la modulistica.

  1. Per le guida, il candidato deve possedere un libretto in originale e copia, presso l’autoscuola, sul quale si deve compilare un foglio per ogni lezione. Il foglio deve essere firmato dall’istruttore e dall’allievo. Le lezioni di guida devono essere individuali e ognuna non può durare più di 2 ore al giorno.
  2. Terminate le esercitazioni previste, l’autoscuola rilascia all’allievo un attestato di frequenza che deve essere consegnato, insieme al libretto, quando si prenota l’esame pratico di guida.

Come si svolgono le esercitazioni notturne di guida 

In autoscuola il veicolo si guida sempre con l’istruttore e se si utilizza un veicolo diverso da quello della scuola, a bordo non possono salire altri, ma solo l’istruttore.

Non si possono superare i seguenti limiti di velocità:

  • 100 km/h per le autostrade;
  • 90 km/h per le strade extraurbane principali.

Quando si percorre un’autostrada con carreggiate a tre o più corsie, è vietato impegnare altre corsie se non quelle a destra.

Deroga

I minori in possesso della patente A1, che a 17 anni hanno ottenuto il documento di autorizzazione alla “guida accompagnata” di autoveicoli, con accanto un adulto patentato, non hanno l’obbligo di effettuare le lezioni di guida in autostrada, su strade extraurbane principali e in condizioni di visione notturna.

Per ottenere l’autorizzazione alla guida accompagnata, infatti, occorre già aver frequentato un apposito corso di guida presso un’autoscuola, comprensivo di almeno 6 ore di pratica in autostrada, su strade extraurbane principali o in condizioni di visione notturna.

L’importante è non aver mai subito la revoca dell’autorizzazione alla “guida accompagnata” e la domanda di conseguimento della “patente B” deve essere presentata entro sei mesi dal compimento dei 18 anni.

Ultima modifica: 19 ottobre 2020