Pompa idroguida: come effettuare la revisione

91 0
91 0

Per intraprendere la revisione della pompa idroguida bisogna considerare il tipo di veicolo che si ha davanti (sia esso datato o di uscita sul mercato più recente) e le attrezzature a disposizione di chi svolge tale operazione.

Revisione pompa idroguida: cosa sapere

Il metodo tradizionale è quello che si rivolge principalmente (ma non esclusivamente) a chi si dovesse trovare davanti ai primi modelli di automobili con servosterzo. Si procede prima di tutto con la rimozione della stessa pompa, in modo tale da poter svolgere una analisi accurata e dettagliata di tutte le specifiche componenti e trovare le cause che ne impediscono il corretto funzionamento (nel caso di guasti). Il controllo però può essere eseguito anche in via del tutto precauzionale. Si prosegue poi con la fase di lavaggio, con cui tutte le parti vengono sgrassate e pulite da ogni impurità.

Una volta effettuate l’asciugatura e la sabbiatura, si procede al ripristino delle parti lisce e delle eventuali cromature o zincature. Successivamente si effettua la verniciatura della parte esterna. Una volta terminato tale processo, si procede all’assemblaggio delle varie componenti, con la sostituzione di tutte le parti usurate. Per garantire ai clienti un buon risultato finale, l’idroguida viene sottoposta a test e controlli rigorosi, attraverso una serie di sollecitazioni molto intense, volte a testare la resistenza dell’apparecchio.

Come procedere

La revisione della pompa dell’idroguida è una operazione importante nell’ambito automobilistico, anzi più che importante per salvaguardare il corretto azionamento del sistema motore del servo-sterzo. Come si può effettuare? La prima cosa è quella di recarsi presso un’officina autorizzata; in secondo luogo, molte di queste officine, oggi come oggi, posseggono delle attrezzature elettroniche capaci di svolgere in poco tempo questa attività. Tali macchinari sono utilissimi e rappresentano il futuro, un’innovazione utile ad agevolare il lavoro dei tecnici specializzati.

A tal proposito pare doveroso precisare che non è conveniente improvvisarsi ed operare in autonomia qualora non si posseggano le competenze necessarie a compiere l’operazione desiderata. Bisogna considerare che una verifica del genere è possibile esclusivamente rimuovendo la pompa dell’idroguida dal set che compone la parte più meccanica dell’auto in questione. Dunque, collegando i cavi dall’estremità della pompa all’attrezzatura elettrica apposita sarà sufficiente bigiare sul pulsante digitale di start. Sarà possibile visualizzare le tempistiche previste per l’ultimazione delle verifiche e l’esito dei test nel giro di pochi minuti.

Ultima modifica: 7 febbraio 2019