Pneumatici senza camera d’aria informazioni utili

877 0
877 0

Sempre più di frequente i guidatori scelgono i pneumatici senza camera d’aria, o pneumatici tubeless, per le proprie vetture, grazie ai vantaggi che questi offrono.

Analizziamo ora le caratteristiche che differenziano i pneumatici senza camera d’aria da quelli tradizionali, evidenziando sia i vantaggi che gli svantaggi che offrono.

Cosa sono i pneumatici senza camera d’aria

I pneumatici senza camera d’aria sono anche chiamati pneumatici tubeless. La struttura di tali copertoni è molto semplice. Normalmente le gomme auto sono dotate di una parte esterna, a contatto con la strada, e una interna, in cui si trova la camere d’aria. Nei  pneumatici tubeless si ha solo la parte superficiale, internamente manca invece la camera d’aria.

Questo tipo di gomma impone che la struttura esterna venga rinforzata, non può essere composta solo di gomma, ma ci vogliono anche parti metalliche in acciaio, in particolar modo in quella parte di gomma che aderisce al cerchione, che è anche la parte più delicata all’interno della quale si verificano molto spesso le perdite d’aria.

La composizione di un pneumatico senza camera d’aria è molto elementare. E’ composto da un battistrada e da una carcassa. Il battistrada è la parte esterna della gomma, in contatto con l’asfalto, su cui sono presenti le scanalature utili per la tenuta su strada, che permettono all’acqua presente di disperdersi nel momento in cui entra a contatto con la gomma. A ridosso del battistrada c’è la carcassa, che è la parte più muscolosa e resistente della gomma. E’ formata da un intreccio di fili di nylon che le permette di resistere sia alle forze esterne che interne rappresentate dalla pressione dell’aria interna alla gomma.

Vantaggi e svantaggi

I pneumatici tubeless presentano dei vantaggi, motivi per cui vengono molto spesso scelti dagli autisti.

Il primo è che la loro struttura permette al pneumatico in caso di foratura di sgonfiarsi molto più lentamente. Ciò permette all’autista di recarsi dal più vicino meccanico per far riparare la gomma con molto anticipo e prima che la capacità dell’auto risulti totalmente compromessa.

In secondo luogo i pneumatici senza camera d’aria esercitano al contatto con il terreno molto meno attrito rispetto ai pneumatici normali, ciò permette alla gomma di limitare l’usura, che avviene più lentamente e quindi di durare molto più a lungo.

L’unico ma grande svantaggio dei pneumatici tubeless è che, se troppo consumati (in particolar modo a ridosso del battistrada) rischiano di esplodere, eventualità a dir poco catastrofica se ci si trova in viaggio con la propria auto.

Per questo motivo se si è in possesso di tali pneumatici è bene monitorarli costantemente, soprattutto il battistrada per accertarsi che non siano presenti crepe o abrasioni.

 

Ultima modifica: 12 settembre 2018