Pneumatici, che cosa è l’indice di carico

1286 0
1286 0

Molto spesso sottovalutati, gli pneumatici sono in realtà uno degli elementi più determinati nella sicurezza di un veicolo, sia esso una vettura, una moto, un camion o, anche, un trattore. A essi è infatti demandato l’importantissimo compito di mantenere il contatto tra veicolo e manto stradale, sia quest’ultimo in buone o pessime condizioni. E pertanto, quando si compra un treno di pneumatici, la scelta deve avvenire in maniera molto oculata, senza farne solo una ragione di prezzo, ma attenendosi scrupolosamente a quanto indicato dal costruttore del veicolo, senza dare interpretazioni “personali”.

Anche perchè, come si vedrà meglio in seguito, la scelta dello pneumatico non è casuale ma è vincolata ad alcuni indici, in primis a quello di carico, a cui si affianca l’indice di carico di velocità. Ma prima di entrare nel merito, vediamo di che cosa si tratta e che cosa significa il codice numerico meglio conosciuto come indice di carico.

Un numero fondamentale

Sul fianco degli pneumatici si trovano delle sigle che, di primo acchito, sembrano essere dei codici criptici. In realtà, quei numeri e quelle lettere, dicono molto – o meglio tutto – sulle caratteristiche di un dato pneumatico. In particolare, l’indice di carico non è altro che un codice numerico che sta a indicare il carico massimo che una gomma – ma è più corretto parlare di pneumatico – può sopportare senza incorrere in particolari problemi.

In pratica, se si vuole conoscere il carico totale che l’asse di un veicolo può sopportare, non si deve fare altro che leggere l’indice di carico sulla spalla dello pneumatico che la vettura monta- è comunque indicato anche sul libretto di circolazione – e dunque raddoppiarlo.

Dall’indice di carico non si può prescindere

Come si diceva, la scelta dello pneumatico non è casuale, ma è strettamente vincolata all’indice di carico. Sì, perchè secondo la normativa vigente, è proprio vietato equipaggiare la propria vettura con pneumatici che abbiano un indice di carico inferiore rispetto a quanto indicato dal costruttore.

Al di là dei termini di legge, non conviene mai utilizzare un indice di carico più basso: il rischio (praticamente certo) è quello di danneggiare pesantemente le gomme, perchè non riuscirebbero a sopportare e sostenere il carico del veicolo.

Ultima modifica: 26 marzo 2019