Perdita olio motore: quali possono essere le cause?

338 0
338 0

Una macchia di liquido denso e nero al centro del garage. Di solito ci si accorge così che la nostra automobile ha problemi di perdita dell’olio del motore. Problemi che purtroppo sono spesso abbastanza seri. Di certo non trascurabili. Se c’è una perdita infatti è probabile che sia in atto una situazione patologica che potrebbe portare, nei casi più gravi, a bruciare il motore. Mai trascurare o rinviare quella macchia, anche se dovesse essere di modeste dimensioni. Ma quali possono essere le possibili cause della perdita olio motore? Seguici per scoprirlo.

Possibile cause della perdita dell’olio motore

Tutti sanno che l’olio svolge il compito fondamentale di lubrificare gli ingranaggi del motore quando è in movimento. Mai partire dunque se trovate la chiazza nera a terra. L’auto potrebbe avere una quantità di lubrificante insufficiente o perderne durante la marcia mettendo a repentaglio il propulsore. Per prevenire guai seri cercate di andare alla ricerca dell’origine del problema o chiedete aiuto. Se la macchia rinvenuta è di colore più scuro, la sua provenienza sarà con ogni probabilità dalla coppa dell’olio oppure dal filtro. Infatti è la parte del lubrificante già utilizzata che si scurisce con il passare dei chilometri.

La macchia potrebbe però essere anche di colore più chiaro. In tal caso è più probabile che l’origine siano il cambio, l’impianto frenante, il servosterzo o la frizione. E’ evidente che in tali casi non si tratterebbe di olio motore, ma per saperlo occorre risalire con certezza all’origine della perdita. Per verificare se la causa è da ricercare nell’impianto frenante sarà sufficiente controllare nei pressi delle pinze e cercare segni di unto. Altrimenti gli indiziati principali diventano la frizione, la trasmissione e l’idroguida.

C’è inoltre la possibilità che la perdita derivi direttamente dal serbatoio dell’olio. In tal caso avrete di che essere contenti: l’inconveniente, per quanto sgradevole, potrebbe rivelarsi una banale dimenticanza nel richiudere il tappo di svuotamento dopo aver effettuato il cambio dell’olio (magari in officina). Stesso discorso anche nel caso l’asticella di controllo del livello di lubrificante non sia stata inserita correttamente. Date uno sguardo anche al tappo di rabbocco, ben visibile aprendo il cofano.

Nei casi appena descritti, la macchia rinvenuta sul pavimento non sarà cospicua. Se invece il fenomeno dipende da problemi più seri, la macchia consistente ed estesa vi dovrà mettere in allarme. I sospetti dovranno andare su componenti di primaria importanza come il filtro, la coppa dell’olio oppure le valvole.

Ultima modifica: 2 agosto 2021