Patente moto: tutte le categorie

687 0
687 0

La patente per la guida delle moto si divide in categorie sulla base di due condizioni: l’età del guidatore e le tipologie di mezzi che si possono utilizzare. È fondamentale sottolineare che è necessario rispettare le leggi e guidare senza patente anche un veicolo come il cosiddetto motorino è rischioso ed è da evitare categoricamente. Vediamo, nel dettaglio, quali categorie di patente esistono per le moto e quali requisiti è necessario rispettare per guidarle.

Quali sono i tipi di patenti per guidare le moto?

Tendenzialmente le tipologie di patenti per guidare la moto si differenziano in base all’età minima per conseguirla e ai mezzi che si posso portare:

  • patente A1: è conseguibile a partire dai 16 anni di età e permette di guidare motocicli di cilindrata pari a 125 cc e 11 kW di potenza massima;
  • patente A2: ottenibile dai 18 anni, rende possibile portare ciclomotori di massimo 35 kW di potenza;
  • patente A: si può conseguire una volta compiuti i 24 anni, ma il limite si abbassa ai 20 anni nel caso in cui si sia in possesso della patente A2 da almeno due anni. Con questa classe di patente è possibile guidare ogni tipo di motociclo.

Una volta superato l’esame pratica per il tipo di patente A1, non è necessario ripeterlo nel caso si volesse passare al livello successivo. Infatti, è sufficiente sostenere e superare esclusivamente l’esame pratico di guida.

A seguito di un recente aggiornamento della normativa, è ora possibile trasportare un passeggero anche essendo in possesso della patente di tipo A1. Mentre se si è conseguita la patente B per la guida delle automobili, è possibile condurre ciclomotori fino a 125 cc e di potenza fino a 11 kW.

I requisiti per guidare la moto

Come previsto da obbligo di legge, è necessario indossare delle protezioni mentre ci si trova alla guida di una moto. Il primo dispositivo di protezione individuale essenziale è il casco protettivo: è importante che questo sia omologato a norma di legge e che venga indossato anche da eventuali passeggeri.

Inoltre, è fondamentale portare anche l’abbigliamento tecnico, composto da guanti, giacca e paraschiena. Questi indumenti sono essenziali per la protezione della persona, ma dipendono dalla potenza del motociclo: infatti, se la potenza è uguale o inferiore a 11 kW è sufficiente il casco, mentre per i veicoli che superano i 52 kW è obbligatorio portare tutta la protezione.

Ultima modifica: 18 maggio 2022