Patente E: come ottenerla e costi

446 0
446 0

La patente E è una possibile estensione della comune patente B, oltre a quelle C, C1, D e D1. Tramite questa integrazione si possono guidare veicoli con rimorchi e semirimorchi non leggeri, ovvero con una massa autorizzata superiore ai 750 kg.

Patente E: informazioni utili

La modalità per ottenerla varia in base alla data di conseguimento della patente di cui si è già in possesso: per chi ha sostenuto l’esame della patente B dopo il primo dicembre 2013, o le altre quattro patenti in seguito al primo marzo 2015, è sufficiente svolgere l’esame pratico durante il quale l’esaminatore verificherà principalmente la padronanza dello sterzo e dei sistemi di frenata, il controllo del mezzo in curva, la consapevolezza delle dimensioni e del peso del veicolo, l’attenzione alla sicurezza in strada, la capacità di agganciare e di sganciare un eventuale rimorchio.

Nel caso in cui si sia entrati in possesso della propria patente in data anteriore alle due indicate precedentemente, è comunque possibile ottenere la patente E con modalità analoghe, sostenendo un esame orale integrativo in cui l’esaminatore è obbligato ad attenersi alla lista di domande che gli viene fornita direttamente dal Ministero. Esistono due eccezioni: chi possiede la CE e la D in automatico ha già la DE; chi invece è in possesso della patente DE e C, per ottenere la CE deve svolgere un ulteriore esame pratico.

I costi

Il costo della patente E e le tempistiche per ottenerla sono variabili. Per ottenerla e completare l’ iscrizione bisogna innanzitutto disporre di condizioni fisiche e mentali idonee, accertate tramite certificato medico che garantiscano la possibilità per l’individuo di poter sostenere la guida di tali veicoli con rimorchi. Esistono due diversi percorsi per arrivare a conseguire l’ integrazione. E’ possibile sostenere presso l’autoscuola un corso di teoria in preparazione all’esame e poi svolgere un numero di guide tali da sviluppare una preparazione sufficiente per l’esame pratico.

Il costo solitamente si aggira tra i 700 e i 1000 euro. Esiste una via più rapida ed economica, ovvero la possibilità di sostenere l’esame di teoria come privatista, il cui prezzo si aggira sui 450 euro. La spesa comprende circa 400 euro per la parte pratica, al quale vanno aggiunti le pratiche burocratiche e di iscrizione all’esame, il cui costo si aggira tra i 50 e i 100 euro. L’ età varia dai 18 ai 24 anni in base al tipo di integrazione per la patente che si vuole conseguire fino a 60 anni, anche se tramite richiesta specifica si può estendere fino a 68 anni.

 

Ultima modifica: 12 febbraio 2019