Patente B: cosa si può guidare e costi

2978 0
2978 0

La Patente B si può conseguire per legge a partire dai 18 anni. Chi è in possesso di questo tipo di patente, contrariamente a quanto si può pensare, non è però autorizzato a mettersi alla guida soltanto di una comune automobile, bensì può guidare anche altre diverse tipologie di veicoli. L’importante però è che rispettino delle caratteristiche prestabilite. Questo vale tanto per i patentati di lungo corso quanto per i neopatentati.

Gli automobilisti che hanno conseguito la patente B possono condurre per legge dei veicoli di massa non superiore a 3,5 tonnellate e che contemplino un massimo di 9 posti. Inoltre, vi è la possibilità di mettersi alla guida di mezzi di trasporto trainanti un rimorchio leggero con massa complessiva tra la vettura e il rimorchio, fino a 4,25 tonnellate.

Se ne deduce che, oltre alle automobili, il titolare di patente B potrà guidare: autocarri con massa non eccedente le 3,5 tonnellate, camper, macchine agricole (senza alcun limite di peso), macchine operatrici non eccezionali (usate nei cantieri) guidate in strada soltanto per spostarsi o trasferire materiale per il ciclo operativo o del mezzo o del cantiere, tricicli con motore di cilindrata superiore a 50 cc e dalla velocità massima di 45 Km/h, quadricicli con solamente un’altra persona nella cabina di guida e con massa, stavolta a vuoto, superiore a 0,55 tonnellate ed infine i motocicli. Discorso diverso per i neopatentati: per il primo anno di rilascio della licenza potranno condurre solo ed esclusivamente i mezzi con rapporto massimo tra potenza e tara di 55 kW/tonnellata e dalla potenza inferiore a 70 kW.

Stimabile una spesa tra circa 750 euro e i 900 euro perché in tale cifra rientrano tutte le spese necessarie per la pratica, ovvero il costo dell’iscrizione alla Scuola Guida prescelta, quello della documentazione per la Motorizzazione ed il disbrigo della pratica, quello per le lezioni di teoria e di pratica e quello per l’esame, sempre di teoria e di pratica. L’autoscuola offre un pacchetto ‘standard’ di 10 guide, ma potreste averne bisogno di qualcuna in più: più guide si faranno con l’istruttore, più il prezzo si alzerà. Per prendere la patente B ci si impiega dai 2 ai 6 mesi di tempo: una volta presentata la domanda e prenotato l’esame di teoria, si hanno 6 mesi di tempo per sostenere l’esame (anche se di regola viene dato molto prima). Superati i quiz, si riceve il cosiddetto foglio rosa, della validità di massimo 6 mesi: tra il quiz l’esame di pratica devono passare almeno 30 giorni.

Ultima modifica: 24 agosto 2017