Patente A2: prezzo e moto che si possono guidare

131744 0
131744 0

La patente A2 rientra nelle categorie di patenti moto vigenti in Italia, possiede caratteristiche specifiche e limitazioni legislative.

Il quadro delle patenti in vigore in Italia dedicati alle due ruote è molto ampio e contempla soluzioni adatte a tutte le esigenze. Escludendo la categoria A2 di cui si parlerà in seguito, le altre patenti disponibili sono:

  • la patente AM, dedicata ai ciclomotori e conseguibile a 14 anni d’età;
  • la patente A1, che si può conseguire a 16 anni e che permette la guida di motocicli fino a 11 Kw di potenza;
  • la patente A3, che necessita di 21 anni d’età per essere conseguita e non possiede alcuna limitazione.

Dall’elenco manca, appunto, la patente A2; si tratta di una categoria di patente abbastanza particolare che si può conseguire a 18 anni d’età.

Patente A2 costo

 

Esistono 2 soluzioni classiche per poter prendere la patente in oggetto: la soluzione da privatista tramite la MCTC (motorizzazione) e la classica soluzione presso un’autoscuola. Ovviamente questo incide sui costi della patente in sé.

Volendo mettere tutte le carte in tavola e partendo dall’esempio da privatista i costi sono:

  • versamento da 26,40 euro, i cui bollettini precompilati sono disponibili presso gli uffici della motorizzazione;
  • marca da bollo da 16,00 euro;
  • 3 fotografie nitide, 2 da presentare libere e 1 in allegato alla dichiarazione sostitutiva di residenza;
  • visita medica specifica (presso l’ASL di riferimento, ha costi variabili).

Volendo fare un sunto e arrivare a una cifra ipotetica, la patente A2 ha un costo da privatista di circa 150,00 euro.

Nel caso in cui si voglia invece approdare ad un’autoscuola, i costi salgono a circa 250,00 euro.

Ma al di là dei costi in sé, la differenza sostanziale sta nella comodità delle operazioni: conseguire la patente da privatista vuol dire recarsi presso gli uffici della MCTC, prelevare i bollettini, recarsi alle poste per pagarli, prenotare la visita medica e recarsi all’ASL etc.. insomma, fare tutto da soli.

Un’autoscuola permette di effettuare la visita medica in sede e svolgerà al posto nostro tutte le operazioni burocratiche, compresa la prenotazione degli esami e quant’altro. Ma questa comodità ha un costo.

Moto patente A2

 

Ma alla fine dei giochi, quali sono le moto che si possono condurre con la nostra patente A2? Presto detto.

Si possono condurre con tale patente le moto che non superano i 35 Kw di potenza massima e che rientrano in un rapporto peso / potenza di 0,2 Kw / kg.

Non preesistendo limitazioni sulla cilindrata molte case motociclistiche propongono modelli di moto dall’elevata cilindrata ma che si presentano depotenziate secondo i limiti di legge.

Ultima modifica: 28 dicembre 2017