Pass ztl per residenti: come richiederlo online

354 0
354 0

Avete da poco acquistato casa in una zona a traffico limitato? Allora per raggiungere il vostro appartamento in auto avrete bisogno di un’autorizzazione particolare: si tratta del pass ZTL per residenti.

Qui di seguito vi spieghiamo come fare per ottenerlo, facendo richiesta online; anche se la procedura può variare di città in città, la linea guida è sempre la stessa.

Pass ZTL per residenti: come richiederlo

Prendiamo come modello la procedura online per ottenere il pass ZTL per residenti per il comune di Milano, anche se le procedure adottate da altri Comuni potranno forse divergere da questa nei dettagli, ma grosso modo non se ne distaccano troppo.

Intanto andate sulla sito web del Comune meneghino  e poi dirigetevi sul portale relativo ai servizi, dopodiché scegliete la categoria “mobilità”.

Il sito precisa che la modalità di richiesta online del pass ztl per residenti è per quanti risiedono nella zona a traffico limitato e hanno la disponibilità di un’abitazione/appartamento a uso esclusivamente abitativo (non uno stabile a uso commerciale, dunque). Queste persone, specifica ancora la guida presente sul sito del Comune di Milano, devono essere in grado di provare con un titolo valido (un contratto d’affitto, per esempio) la disponibilità dell’unità immobiliare, nonché di dimostrare la titolarità dei contratti di fornitura di luce, gas e quant’altro.

Per inviare la domanda sul portale della mobilità (www.comune.milano.it/passonline) bisogna che siano soddisfatti questi requisiti: occorre innanzitutto registrarsi al portale del Comune con un Profilo Completo o tramite utenza SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale); occorre poi essere titolari di un veicolo iscritto al PRA e di una patente di guida italiana; avere a portata di mano, sotto forma di file PDF, una copia della patente di guida e della carta di circolazione.

A questo punto, come spiega il sito milanese, la procedura che si apre “è semplice e guidata”.

Se il mezzo non è di proprietà di chi fa la domanda servirà anche copia in formato PDF del libretto di circolazione e del contratto di noleggio (minimo 6 mesi) intestato al richiedente; oppure copia del contratto di leasing o una dichiarazione del datore di lavoro che attesti l’uso esclusivo del mezzo della ditta in favore del richiedente.

Se il veicolo è di proprietà di un altro componente della famiglia (come risulta all’anagrafe) occorre riempire un modulo che poi dovrà esser debitamente sottoscritto dal familiare che risulta intestatario del mezzo.

Se, infine, colui che presenta la domanda è “dimorante”, serviranno anche copia (come PDF) del titolo regolarmente registrato a suo nome a scopo esclusivamente abitativo di unità immobiliare e copia dei contratti riguardanti le forniture domestiche.

Ultima modifica: 5 novembre 2018