Olio motore: come controllarlo

4193 0
4193 0

Il livello dell’olio motore va controllato periodicamente perché è uno dei parametri fondamentali per il corretto funzionamento del nostro mezzo di trasporto. Infatti, un livello troppo basso del lubrificante può causare dei seri danni al motore e ad altre parti meccaniche dell’auto, a volte anche irreparabili.

In caso di danneggiamento al propulsore, gli interventi sono spesso molto costosi.

Quindi, per conoscere il livello dell’olio motore, non bisognare attendere l’accensione della spia rossa sul cruscotto. Potrebbe essere già troppo tardi. Una buona abitudine è quella di controllare il livello del lubrificante una volta al mese e, se necessario, fare il “rabbocco”.

L’operazione è molto semplice, necessita di poco tempo, per cui non richiede l’aiuto di un professionista.

Controllo livello olio motore

Trovare una superficie piana dove parcheggiare l’auto. Se il motore è caldo, bisogna farlo raffreddare per almeno 5 minuti a cofano aperto. Dopodiché è possibile procedere con il controllo dell’astina dell’olio.

La si estrae, si pulisce con un panno o con un pezzo di carta pulita, poi la si reinserisce nel suo alloggiamento e la si rimuove nuovamente. Adesso si può controllare il livello del lubrificante, che deve essere compreso fra le due tacche minimo (min) e massimo (max).

Se l’olio motore è sopra il livello massimo consentito, potrebbero esserci problemi di tenuta di tutto l’apparato. In questo caso, si deve rimuovere immediatamente l’eccedenza di olio, per riportare il suo livello entro il massimo e il minimo consentito.

Se invece il livello dell’olio si trova sotto al minimo, è meglio recarsi presso il centro specializzato più vicino. In questa situazione è necessario che il mezzo si fermi prima possibile. Se invece si è in possesso dell’olio della giusta gradazione si può fare anche da soli.

Rabbocco olio motore

Se al controllo del livello dell’olio motore si scopre che l’asticella è vicina alla tacca del minimo o, ancora peggio, ha superato questo limite, occorre fare il rabbocco dell’olio motore.

Bisogna quindi svitare il tappo al centro della copertura motore e versare al suo interno la quantità necessaria di olio, fino a quando il livello sull’indicatore non sia nuovamente tornato nella norma.

Ricorda: l’olio deve avere le stesse caratteristiche chimico-fisiche di quello già presente.

L’operazione non è assolutamente difficile. Richiede in media 5 minuti del vostro tempo, una volta ogni mese. Quando invece si percorrono tanti chilometri, è bene controllare il livello dell’olio motore ogni 15 giorni.

 

Ultima modifica: 9 maggio 2017