Ogni quanto bisogna fare il controllo dei freni dell’auto

727 0
727 0

Controllare periodicamente i freni della propria auto è molto importante per poter guidare in tutta sicurezza.

Il controllo dei freni

In presenza di segnali o sensazioni anomale alla guida dell’auto (rumori, vibrazioni, pedale del freno lungo o spugnoso) è d’obbligo controllare i freni. Il meccanico di fiducia dovrebbe controllarli ogni volta che l’auto viene portata a fare un tagliando e poi, obbligatoriamente ogni volta che si adempie alla Revisione Ministeriale (ogni due anni).

La regola generale è quella di far controllare i freni all’incirca ogni 20.000 km o con cadenza annuale. Solitamente le pastiglie (o pasticche) freno vengono sostituite ogni 30.000/40.000 km a seconda dello stile di guida e se si viaggia in città (dove si fanno più frenate).

Modalità di controllo

Si controllano 3 componenti dell’impianto frenante:

  • pastiglie freno: ovvero l’usura del materiale frenante (il ferodo) e/o presenza di imperfezioni sulla superficie di attrito;
  • dischi freno: controllo dello spessore dei dischi freno ed eventuale formazione di striature/solchi che ne pregiudicano il corretto funzionamento;
  • livello olio freni: deve sempre essere compreso tra il livello del minimo e il livello del massimo indicato sulla vaschetta olio freni. Aprendo il cofano motore si osserva il livello dalla vaschetta con la dicitura “oil brake” (“liquido freni”).

Manutenzione degli altri tipi di freni

Nelle auto più datate si trovano i freni a tamburo, (sulle auto più recenti di piccola cilindrata si trovano sull’asse posteriore). Anche questi freni devono essere controllati così come il freno a mano che col tempo può risultare poco efficiente. In caso di guasto del freno a mano, il meccanico interverrà sui registri per regolarlo nuovamente e farlo funzionare correttamente.

In caso di usura eccessiva dei freni, dovranno essere sostituite le componenti essenziali del sistema frenante:

  • pastiglie: solitamente vengono sostituite ogni 30.000/40.000 km, ma molto dipende come già detto dal tragitto che fa la vettura;
  • dischi: circa ogni 80.000 km ma il dato è molto relativo e cambia da auto a auto a seconda del tipo di freno a disco, della frenata esercitata, del peso della vettura e via discorrendo;
  • olio freni: ogni 2 o 4 anni si consiglia di spurgare l’impianto liquido freni e cambiarlo. Il liquido freni infatti col tempo perde le sue capacità chimico fisiche e può risultare meno performante o efficace. Ad ogni modo le case costruttrici spesso indicano sul libretto di uso e manutenzione della vostra auto ogni quanto è prevista la sostituzione di tale liquido.

Ultima modifica: 21 gennaio 2022