Ogni quanti chilometri ci sono i distributori auto

157 0
157 0

Ecco una domanda che molto spesso ci poniamo quando ormai è troppo tardi. E dunque quando il serbatoio comincia essere quasi vuoto, la riserva urla e l’esigenza di fare rifornimento è urgentissima. Ma non sappiamo né quanta autonomia avrà ancora la nostra auto né, soprattutto, quando incontreremo la prima stazione di servizio.

Distributori in servizio, meglio essere informati

Ecco perché, soprattutto quando ci mettiamo alla guida su una rete stradale o autostradale che non conosciamo perfettamente, è opportuno partire informati. Sapere non soltanto quando e dove sono posizionate le stazioni di servizio ma anche se sono aperte e funzionanti, in particolare se utilizziamo metano o GPL. Capita sempre più spesso, infatti, di arrivare in extremis alla stazione di servizio che ci serve e di trovarla non disponibile, perché è priva di carburante. Una beffa che rischia di costarci carissima, fermandoci sulla strada senza alcuna sicurezza su come e quando ripartire.

Sotto questo aspetto Internet con tutta la sua rete di informazioni che viene elaborata dai navigatori ufficiali e da quelli social è una risorsa ormai indispensabile. Bastano pochi clic prima di mettersi alla guida per Individuare tutte le stazioni di servizio regolarmente operative e per essere pronti in caso di necessità programmando la propria trasferta senza alcun rischio di restare senza benzina.

La rete di servizio italiana

La rete stradale e autostradale italiana, peraltro, è una delle più capillari in Europa per quanto riguarda i distributori di carburante auto e moto. Si parla non soltanto di stazioni di servizio vere e proprie, aperte ventiquattr’ore su ventiquattro, ma anche di punti di rifornimento in modalità self-service che consentono con poco impegno, e anche un minimo di risparmio sul costo del carburante al litro, il pieno. La media dei distributori sulla rete stradale e autostradale, uscendo dai centri urbani ed alle grandi città, è di una stazione di servizio ogni 26 km. Ma trattandosi per l’appunto di una media la presenza dei distributori in servizio su reti meno servite e più diradate o periferiche si allunga notevolmente arrivando anche a 80-100 km senza assistenza e servizio di rifornimento carburante.

Per questo è sempre più importante essere informati e, sotto questo aspetto, è fondamentale l’apporto dei navigatori e delle applicazioni che sono aggiornate in tempo reale su qualsiasi aspetto del viaggio. Gli incidenti, le code, ma anche le stazioni di servizio regolarmente operative, quelle non rifornite di carburante e, in qualche caso, addirittura il prezzo di gasolio e benzina in tempo reale.

Ultima modifica: 9 settembre 2020