Obbligo pneumatici invernali: qual è il periodo

442 0
442 0

Esistono diversi tipi di gomme, ognuna con delle peculiarità adibite allo scopo per cui sono destinate. Tra queste ci sono gli pneumatici invernali

In Italia il periodo nel quale vige l’obbligo di montare sui veicoli le gomme da neve inizia il 15 novembre per poi terminare il 15 aprile. La valenza di quest’obbligo tuttavia ha la tolleranza di un mese sulle tempistiche da rispettare. Ciò significa che possono essere montate sul mezzo un mese prima del previsto e smontate un mese dopo il termine dell’obbligo. Questo non può essere fatto al contrario, quindi non è ammesso ritardo nel montaggio o anticipo nello smontaggio. Nel caso in cui un cittadino non dovesse rispettare la normativa il codice della strada prevede delle sanzioni, variabili a seconda del grado di infrazione.

Le migliori marche delle gomme da neve

Esistono svariate marche e tipologie di pneumatici da neve. Per poter fare un confronto di prezzi tra le varie marche, occorre scegliere un modello unico per tutte le case produttrici così da avere un metodo di paragone. La seguente lista di marche è stata stilata seguendo le recensioni dei clienti sui modelli più efficienti e più acquistati per ciascuna casa costruttrice. Ecco alcuni esempi di modelli e marche più apprezzate dagli autisti:

Bridgestone Blizzak LM001, è un copertone dotato di lamelle con tecnologia 3D e mescola ad alto contenuto di silice. Le scanalature si ampliano verso l’esterno del battistrada permettendo l’espulsione dell’acqua e della neve, garantendo contemporaneamente maggiore aderenza.

Continental ContiWinterContact TS 850, pneumatico altamente performante anche se caratterizzato da una fitta presenza di lamelle, beneficia di una maggiore aderenza rispetto ai modelli precedenti.

Dunlop SP Winter Sport 4D, dotato di profilo direzionale a V, più piatto rispetto alla media. In questo modo è possibile aumentare la superficie di aderenza con il terreno, implementando a propria volta la trazione in curva.

Goodyear UltraGrip 8, di costruzione americana, ha una struttura rigida con scanalature a doppia V destinate alla dispersione di acqua e neve.

Modelli per condizioni estreme

Falken Eurowinter HS449, con una mescola ad altissimo contenuto di silice, lo pneumatico di casa giapponese ha come intento quello di garantire la massima qualità di tenuta di strada al cliente.

Fulda Kristall Control HP, ottime per condizioni meteorologiche molto rigide ed avverse. Hanno un’ottima tenuta anche nella neve profonda grazie alle numerose scanalature particolarmente marcate completamente fatta in silice.

GT Radial Champiro WinterPro, possiede un disegno direzionale e simmetrico, anch’esso dotato di una mescola ad alto contenuto di silice.

Hankook Winter i*cept evo² che, a differenza dei modelli precedenti, può vantare una maggiore superficie di aderenza al terreno, caratterizzata da una presenza più concentrata di silice.

Kumho iZen KW27, di costruzione coreana, possiede le lamelle tridimensionali abbinate alla mescola. Utilizzato specialmente da autovetture sportive..

Michelin Alpin5, modello successore all’Alpin4, composto rispetto agli altri modelli dall’olio di girasole con lo scopo di conservare l’elasticità del copertone nonostante le temperature rigide.

Nokian WR D4, un battistrada di costruzione finlandese, di tipo direzionale con disegno a V e lamelle a doppia elica al posto di quelle lineari. La mescola si avvale di gomma naturale, silice e olio di canola.

I prezzi di quelle nuove e quelle usate

Come per qualsiasi tipo di prodotto commerciale in vendita online o in negozio fisico, esiste un prezzo. Quando lo pneumatico esce dalla casa di costruzione, lo fa con un prezzo commerciale sempre più alto rispetto a quelli di seconda mano. Spetta poi al cliente decidere se acquistare un prodotto nuovo che non presenti segni di usura, oppure scegliere la strada del risparmio comprandone uno già usato. Ovvio che nel secondo caso la superficie sarà più consumata e tenderà a durare molto meno di un prodotto nuovo di zecca.

Prendendo come riferimento i modelli sopra citati i prezzi medi online loro riferiti sono i seguenti, nel medesimo ordine: 80,00 €, 95,00 €, 85,00 €, 95,00 €, 65,00 € etc. Perciò, da quanto si può constatare, i prezzi dei singoli battistrada ha una media di valore di 80,00 € cadauno. Per quanto riguardano invece i prezzi dei medesimi prodotti usati come prezzo massimo hanno certamente l’originale sottratto di IVA. Mentre il valore di vendita varia a seconda della quantità di tempo secondo la quale lo pneumatico sia stato usato.

Sanzioni per guida senza gomme invernali

Il regolamento del codice della strada prevede che, durante il periodo invernale, il range di tempo inizia il 15 novembre per finire poi il 15 di aprile, ogni automezzo cambi le gomme estive con battistrada invernali (in tal caso tutte e quattro le ruote vanno sostituite), oppure con catene di ferro sulle due ruote motrici. Questo per poter garantire l’aderenza del mezzo con l’asfalto. Bisogna stare attenti quando si montano le catene di non viaggiare ad alta velocità sull’asciutto perché aumenterebbe sensibilmente il consumo della gomma e la conseguente rottura della catena, provocando irrimediabilmente lo sbandamento dell’auto.

Il codice della strada ha quindi previsto, un sistema sanzionatorio per tutti coloro che si troveranno a trasgredire le regole e condizioni imposte. Questo sistema sanzionatorio può essere di tipo oneroso o ristretto. Nel primo caso si incorre solo ed esclusivamente ad una sanzione di tipo economico. Nel secondo caso invece è prevista la decurtazione dei punti della patente. Queste sanzioni variano a seconda di dove venga commesso il reato: 41,00 € se questo è avvenuto nel centro abitato; 84,00 € fuori dal centro abitato per chi non abbia montato catene invernali o gomme. Inoltre una volta aver ricevuto la sanzione, il conducente non potrà più riprendere la guida fino a quando il veicolo non risulterà conforme ai criteri di legge. Se quest’ordine non viene mantenuto allora si incorre ad una multa di 84,00 € oltre alla decurtazione di 3 punti della patente.

La tenuta di strada è di vitale importanza; proprio per questo optare per il montaggio delle catene o, ancora meglio, delle quattro ruote invernali durante il periodo freddo dell’anno imposto dalla legge, contribuisce a rendere sicura la circolazione dei veicoli. Il motivo dell’esistenza delle sanzioni è proprio questo: assicurarsi che chi qui rispetti determinate regole e criteri di sicurezza.

Ultima modifica: 31 marzo 2017