Cosa fare se si nota un’auto abbandonata

1071 0
1071 0

Potrebbe essere capitato anche a voi di notare un’auto abbandonata ai margini di una strada, in un parco verde o in un’area periferica. Probabilmente però in pochi saprebbero dire su due piedi cosa fare esattamente se si volesse segnalare la presenza di quel veicolo.

Chiamare la Polizia? Ma potrebbe non essere l’idea giusta dal momento che non ci sono persone in pericolo e il mezzo è fermo lì da giorni o settimane. Rivolgersi al sindaco? Può servire solo a dare un primo allarme. Forse è competente l’Aci? I dubbi si infittiscono. Ma se volete andare a capo di questa situazione e sapere esattamente cosa fare se si nota un’auto abbandonata, qui di seguito troverete tutte le informazioni del caso.

Quando si può definire “abbandonata” un’auto

I casi di auto abbandonate a se stesse in Italia sono, purtroppo, numerosi. Una pessima pratica che non si addice a un Paese civile. Un’automobile inutilizzabile o da sostituire ha i suoi canali ufficiali deputati a tale scopo. Lasciarla ai margini di una strada è un atto di barbarie, dannoso per l’ambiente, oltraggio al decoro pubblico e anche rischioso sul piano personale perché assolutamente vietato per legge.

Ma basta vedere una vettura ferma per un po’ di tempo in luogo per considerarla un’auto “abbandonata”? Per convenzione, le automobili si definiscono “abbandonate” quando è priva di targa identificativa, non è marciante e crea intralcio in un’area pubblica o accessibile al pubblico. Ad esempio, un fondo privato ai margini di una strada senza delimitazioni è pur sempre uno spazio nel quale non si può abbandonare un mezzo, ancorché il terreno e il veicolo siano del medesimo proprietario. Di fatto rientrano in tale categoria ope legis anche i veicoli privi di copertura assicurativa obbligatoria, ai sensi dell’articolo 193 del Codice della strada.

Auto abbandonata: cosa occorre fare e chi contattare

Veniamo dunque all’interrogativo di partenza: cosa fare se si nota un’auto abbandonata? E, per andare ancor più sul concreto, chi contattare se vediamo un veicolo che ha le caratteristiche per essere considerato abbandonato? Ci sono evidentemente risposte diversificate a seconda della situazione specifica.

L’auto in questione, ad esempio, potrebbe avere ancora la targa. In tal caso va contattata subito la polizia municipale o la polizia stradale che accerta istantaneamente via terminale se il veicolo è stato rubato o semplicemente è stato fermato, impropriamente, dal proprietario. Quest’ultimo viene avvisato tramite raccomandata e in caso di mancata risposta dopo 30 giorni si può rimuovere il mezzo, che sarà sistemato in un deposito comunale.

Se invece non è possibile risalire al proprietario, sono gli organi di polizia stradale a stilare un verbale di constatazione con successivo deposito per 60 giorni nell’apposito stazionamento giudiziario. Al termine del periodo, durante il quale in teoria potrebbe farsi avanti il proprietario, si procede con la rottamazione del mezzo. La medesima procedura viene applicata qualora un’auto venga lasciata in sosta vietata per 60 giorni consecutivi.

Ultima modifica: 8 settembre 2021